blakman di blakman
VIP 9176 punti

Marco Aurelio - Pensieri, 5.1 (sezioni 1 - 2)

Massime stoiche

[1] Ὄρθρου, ὅταν δυσόκνως ἐξεγείρῃ, πρόχειρον ἔστω ὅτι ἐπὶ ἀνθρώπου ἔργον ἐγείρομαι· τί οὖν δυσκολαίνω, εἰ πορεύομαι ἐπὶ τὸ ποιεῖν ὦν ἕνεκεν γέγονα καὶ ὧν χάριν προῆγμαι εἰς τὸν κόσμον; ἢ ἐπὶ τοῦτο κατεσκεύασμαι, ἵνα κατακείμενος ἐν στρωματίοις ἐμαυτὸν θάλπω; ἀλλὰ τοῦτο ἥδιον. πρὸς τὸ ἥδεσθαι οὖν γέγονας, ὅλως δὲ σὺ πρὸς πεῖσιν ἢ πρὸς ἐνέργειαν; οὐ βλέπεις τὰ φυτάρια, τὰ στρουθάρια, τοὺς μύρμηκας, τοὺς ἀράχνας, τὰς μελίσσας τὸ ἴδιον ποιούσας, τὸ καθ̓ αὑτὰς συγκροτούσας κόσμον; ἔπειτα σὺ οὐ θέλεις τὰ ἀνθρωπικὰ ποιεῖν; οὐ τρέχεις ἐπὶ τὸ κατὰ τὴν σὴν φύσιν; [2] ἀλλὰ δεῖ καὶ ἀναπαύεσθαι. φημὶ κἀγώ· ἔδωκε μέντοι καὶ τούτου μέτρα ἡ φύσις ἔδωκε μέντοι καὶ τοῦ ἐσθίειν καὶ πίνειν καὶ ὅμως σὺ ὑπὲρ τὰ μέτρα, ὑπὲρ τὰ ἀρκοῦντα προχωρεῖς, ἐν δὲ ταῖς πράξεσιν οὐκέτι, ἀλλ̓ ἐντὸς τοῦ δυνατοῦ. οὐ γὰρ φιλεῖς σεαυτόν, ἐπεί τοι καὶ τὴν φύσιν ἄν σου καὶ τὸ βούλημα ταύτης ἐφίλεις.


Al mattino, quando hai difficoltà nello svegliarti, questo pensiero ti sia presente: "Mi sveglio per compiere l'opera dell'uomo: perchè dunque esito ancora, se vado a far ciò per cui sono nato, per cui sono stato messo al mondo? Oppure io sono stato fatto per scaldarmi giacendo fra le coltri?". "Ma questo è più dolce". "Dunque per godere tu sei nato, non per lavorare o per essere attivo? Non vedi le pianticelle, i passeri, le formiche, i ragni, le api far ciò che è loro proprio e per quanto sta in loro armonizzare con il mondo? E allora non vuoi tu far le cose che si convengono all'uomo? Non corri verso quel che è secondo la tua natura?". "Ma bisogna anche riposarsi". "Ne convengo pure io: però la natura ha posto limiti altresì a questo e li ha posti anche al mangiare e al bere e tuttavia tu vai al di là di quel che è sufficiente; invece nel lavorare non vai oltre, ma rimani al di qua del possibile. Ciò perché tu non ami te stesso, perché se tu ti amassi, ameresti anche la tua natura e la volontà di essa".

Registrati via email