orrfeos di orrfeos
Genius 14616 punti

La vita quotidiana di Vespasiano

Οὐεσπασιανὸς ὀλιγάχις μὲν ἐν τῷ Παλατίῳ ᾤκει, τὸ δὲ πλεῖστον ἐν
τοῖς κήποις τοῖς καλουμένοις Σαλουστιείοις διέτριβε, καὶ ἐνταῦθα τὸν
βουλόμενον οὐ μόνον τῶν βουλευτῶν ἀλλὰ καὶ τῶν ἄλλων ἐσεδέχετο,

καὶ τοῖς φίλοις ἐν τῇ εὐνῇ κείμενος συνεγίνετο, καὶ ἕτεροι ἐν ταῖς
ὁδοῖς αὐτὸν ἠσπάζοντο. Ἅι τε θύραι τῶν βασιλείων ἠνεῳγμέναι
πᾶσαν τὴν ἡμέραν ἦσαν καὶ φρουρὸς οὐδεὶς ἐν
αὐταῖς ἦν. Ἐς τε τὸ συνέδριον πολλάκις ἐφοίτα καὶ περὶ πάντων τοῖς
βουλευταῖς ἐπεκοίνου καὶ ἐν τῇ ἀγορᾷ πολλάκις ἐδίκαζεν. Καὶ. ὅσα μὴ
ἐδύνατο αὐτὸς ὑπὸ τοῦ γήρως ἀναλέγεσθαι, ἢ καὶ ὅσα ἀπὼν ἐπέστελλε τῇ βουλῇ, διὰ τῶν υἱῶν ὡς τὸ πολὺ ἐκέλευεν.
ἀναγιγνώσκεσθαι, τιμῶν καὶ ἐν τούτῳ αὐτήν. Συσσίτους τε ἐκ τῶν
βουλευτῶν καὶ ἐκ τῶν ἄλλων καθ᾽ ἑκάστην ἡμέραν συχνοὺς ἐποιεῖτο καὶ
πολλάκις καὶ αὐτὸς παρὰ τοῖς φίλοις ἐδείπνει.


Vespasiano abitava raramente nel Palazzo, mentre passava le maggior
parte del tempo nei cosiddetti Giardini Sallustiani, e là riceveva chi lo
desiderava, non solo i senatori ma anche gli altri, e stava con gli
amici sdraiato nel triclinio, ed altri lo salutavano nelle strade. Le porte della reggia erano aperte tutto il giorno e presso di esse non
c'era alcuna guardia. In senato si recava spesso e si consultava con i senatori su ogni
argomento, e spesso rendeva giustizia nel foro. Ed i discorsi che egli non poteva leggere di persona a causa dell'età, o, anche quelli che, trovandosi all'estero, inviava al senato, per lo più ordinava che venissero letti dai suoi figli, anche in questo mostrando rispetto per il senato.

Ogni giorno sceglieva numerosi commensali tra i senatori e tra gli altri,
e spesso andava egli stesso a mangiare dagli amici.

Registrati via email