pser di pser
Ominide 5819 punti

SOLO IL CONTROLLO SULLE PASSIONI E SUI PIACERI RENDE L’UOMO LIBERO

INIZIO:Ως δε και ευτακτοτερους εποιει ο Σοκρατης...
FINE:Οι ανελευθεροι ειναι; Νη τον Δι' εικοτως
Ora dirò bene come Socrate rendeva più disciplinati coloro che stavano con lui. Ritenendo infatti che la moderazione sia buona per coloro che stanno per fare qualcosa di bello, dapprima ciò era chiaro ai suoi discepoli praticandolo più di tutti gli uomini, in seguito discutendo esortava in massimo grado i suoi allievi alla moderazione. Dunque costui discuteva sempre riguardo alle cose utili alla virtù ricordandosi e ricordando tutti gli allievi; so che una volta costui mentre discuteva riguardo la moderazione con Eutidemo disse: “Dimmi, Eutidemo, forse che ritieni che sia buono e grande sia per l’uomo che per la città il possesso della libertà?” Eutidemo rispose “ È la cosa migliore possibile”. “Dunque chi è comandato dai piaceri del corpo e a causa di questi non può fare le cose migliori, ritieni che costui sia libero?” “ Per nulla “ disse. “ Forse infatti credi che ti sembri una cosa libera il compiere azioni migliori, mentre invece non ti sembri una cosa libera avere delle persone che ti impediscono di fare ciò?” “ Certamente” disse. “ Forse che di sicuro coloro che non hanno il controllo sulle passioni non ti sembrano liberi?” “ Si, per Zeus, ovviamente.”.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email