pser di pser
Ominide 5819 punti

Catone il censore si occupò personalmente dell'educazione del proprio figlio

Επει δ' ηρξατο συνιεναι, παραλαβων αυτος εδιδασκε γραμματα. Καιτοι χαριειντα δουλον ειχε γραμματιστην ονομα Κιλωνα, πολλους διδασκοντα παιδας: ουκ ηξιου δε τον υιον, ως φησιν αυτος, υπο δουλου κακως ακουειν η του ωτος ανατεινεσθαι μανθανοντα βραδιον, ουδε γε μαθηματος τηλικοθτου τω δουλω χαριν οφελειν, αλλα αυτος μεν ην γραμματιστης, αυτος δε νομοδιδακτης, αυτος δε γυμναστης, ου μονον ακοντιζειν ουδε οπλομαχειν ουδε ιππευειν διδασκων τον υιοιν, αλλα και τη χειρι πυξ παιειν και καυμα και ψυχος ανεχεσθαι και τα δινωδη και τραχυνοντα του ποταμου διανηχομενον αποβιαζεσθαι.

Traduzione

Poiché il figlio aveva cominciato a comprendere (era giunto nell’età dell’apprendimento ) egli stesso, venutone a conoscenza (resosene conto), gli insegnava a leggere. Tuttavia, aveva un colto schiavo, di nome Chilone, come precettore (che fungeva da precettore), che insegnava a molti bambini: non riteneva giusto (così disse egli stesso ) che suo figlio sentisse parlare male di sé dallo schiavo né di certo doveva essere riconoscente ad uno schiavo di tale insegnamento, ma egli stesso da una parte era precettore, dall’altra maestro di leggi ed allenatore, insegnando al figlio non solo a lanciare il giavellotto, a combattere e ad andare a cavallo, ma anche a colpire col pugno la mano e tollerare il caldo ed il freddo, ed evitare gorghi ed asperità di un fiume attraversandolo a nuoto.

Registrati via email