Divertimento e lavoro: l'importanza delle lingue

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

scopri tutti i motivi per i quali è importante conoscere le lingue straniere

Lavoro, studio, amici, nuove esperienze. Qual è il comun denominatore? La conoscenza delle lingue straniere. Infatti, è innegabile che in un contesto sempre più globalizzato, conoscere una o più lingue non è solo una marcia in più, ma addirittura una capacità indispensabile per lavorare, studiare, viaggiare e comunicare con tutte le persone che si incontrano. Ma come fare a prepararsi adeguatamente ad affrontare questa nuova sfida?

PARLARE PER LAVORARE - Parlare fluentemente una lingua non aiuta solo ad avanzare professionalmente, ma ancor prima a trovare lavoro. La crisi occupazionale che sta coinvolgendo in maniera particolare i giovani, con un tasso di disoccupazione in Italia arrivato ormai al 40%, rende la competizione per un posto di lavoro sempre più serrata e spinge a trovare soluzioni all’estero. Le ricerche dimostrano che a fare la differenza è spesso la conoscenza di una o più lingue straniere. Noi italiani purtroppo siamo indietro. L’Italia si posiziona infatti al 24° posto, dietro la Francia e prima di Hong Kong, Uruguay, Indonesia…

classifica EF conoscenza lingua inglese

PERCHÉ CONOSCERE UNA LINGUA - Guardando la classifica, a primo impatto sembrerebbe proprio che le nostre scuole e le nostre università non preparino adeguatamente i ragazzi sotto questo aspetto. Sia che si cerchi lavoro in Italia, ma ancor più all’estero, invece la conoscenza delle lingue straniere è essenziale. Senza contare che ormai parlare una lingua diversa è necessario non solo per crescere professionalmente, ma anche umanamente, ed i primi a fare i conti con questo aspetto sono proprio gli studenti universitari.

PARLARE PER CONOSCERE E PER CRESCERE - Infatti, per tutte le matricole si fa sempre più concreta la possibilità di dividere il proprio appartamento o il proprio alloggio con un ragazzo straniero. In questi casi, conoscere una lingua diventa fondamentale non solo per fare amicizia, ma anche per stabilire le regole base della convivenza senza arrivare a fastidiosi litigi. Anche nel caso in cui si decida di fare un soggiorno studio all’estero e ci si ritrovi ad essere noi i coinquilini stranieri, parlare e conoscere bene la lingua del Paese ospitante aiuterà a farsi amici nuovi e a sentire meno la nostalgia di chi è rimasto a casa. Vogliamo poi parlare delle opportunità di conoscere gente nuova offerte dai social network? Se non si conoscono le lingue si rischia di restare relegati alla propria cerchia di amici “del muretto” e di non poter crescere entrando a contatto con culture e modi di pensare completamente diversi dai nostri.

VIAGGIARE PER IMPARARE - Certo, a meno che non si provenga da un liceo linguistico o da un istituto tecnico per il turismo, è raro che si conoscano e si parlino fluentemente una o più lingue dopo le scuole superiori. Ma anche nel caso dell’università, se non si è scelto un indirizzo linguistico, le cose non sono poi molto diverse. Allora, come fare? Senza dubbio, la soluzione ideale sarebbe quella di viaggiare e stare per qualche tempo nel Paese scelto. In questo modo, calandosi completamente nel contesto, diventa più facile imparare la lingua. E soprattutto più veloce. Infatti, se si è costretti a parlare una certa lingua per comunicare, vuoi per lavoro, vuoi per lo studio, anche se inizialmente si proverà imbarazzo e difficoltà nel farlo, piano piano ci si accorgerà di riuscirci sempre meglio: in men che non si dica si parlerà la lingua desiderata senza nemmeno sapere come esserci riusciti.

CORSI, ESAMI, VACANZE STUDIO - Se non si ha il tempo o la disponibilità economica necessaria per effettuare un periodo all’estero, l’alternativa è quella di seguire corsi con insegnanti madrelingua presso istituti specializzati. Solitamente sono suddivisi in un totale di ore da seguire per poi sostenere l’esame ed ottenere l’attestato di frequenza. Oppure si possono fare entrambe le cose. Infatti ci sono istituti grazie ai quali è possibile frequentare corsi in lingua, sia dal vivo che online, e viaggiare. C'è la possibilità anche di effettuare vacanze studio all’estero, frequentare una scuola o un’università in un Paese straniero e, perché no, anche lavorare soggiornando presso altre famiglie.

Scopri di più! Visita la nostra sezione

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta