Ut pictura poesis

Questa dispensa si riferisce al corso di Estetica della professoressa Clementina Gily. L'ultima parola dei Dialoghi Italiani di Giordano Bruno è un'immagine: la parabola dei ciechi che non sanno vedere la verità perché non tengono in equilibrio ragioni del cuore e della mente. Immagine in parole o figura: mito, metafora, poesia / disegno, scultura, architettura. Tutti argomenti già del pensiero greco. La parabola dei ciechi non è il solo tratto narrativo dell'ultima parte degli Eroici Furori: la storia è infatti narrata da due cuginette, l'infanzia di Giordano, nel dialogo che eccelle nei suoi pochi tratti intimi. Un'immagine nell'immagine: la più grande, Laodomia, spiega la storia alla più piccola, Giulia, l'amore mai dimenticato del bimbo, che ora riconosce in questa immagine ingenua la fonte pura con cui ha nutrito il suo cuore, che si rinsaldava negli inganni di Circe, la maestra del sapere del mondo. Circe è figura costante in Bruno, per il suo potere di insegnare trasformando in animali, riconnettendo al primordiale, all'essenziale.

  • Esame di Estetica docente Prof. C. Gily
  • Università: Napoli Federico II - Unina
  • CdL: Corso di laurea in filosofia
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Estetica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Gily Clementina.
Pagine totali: 3
 
1di 3
 
+ -
 
>
Ut pictura poesis
Questo contenuto si trova sul sito http://www.federica.unina.it/corsi/estetica/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.

Altri contenuti per Estetica

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 

Opera di Edward Said


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private