Tecniche analitche nel restauro - Via umida e via strumentale

Le metodiche analitiche del restauro si dividono in due modi: via umida, o analisi chimica tradizionale, e via strumentale. Si suddividono poi ulteriormente in metodi distruttivi e metodi non distruttivi. La via umida comporta la manipolazione e modificazione del campione (dissoluzione, diluizione, calcinazione), e tecniche che non ne consentono il recupero (distruttive) con conseguente consumo di materia. La via strumentale comprende l'impiego di tecniche sia distruttive che non distruttive. In questo caso è consentiti il riutilizzo del campione con la possibilità di eseguire più misure.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Applicazioni di laboratorio diagnosi e analisi 1 e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Mediterranea - Unirc o del prof Scarpino Luciano Antonio.

Altri contenuti per Applicazioni di laboratorio diagnosi e analisi

 

Tecniche analitche nel restauro - Tecniche paradistruttive


· Mediterranea - Unirc
Gratis

Altri contenuti per Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali

 
Gratis
 

Tecniche analitche nel restauro - Tecniche paradistruttive


· Mediterranea - Unirc
Gratis
 
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private