Stanza della Segnatura

Questa dispensa si riferisce al corso di Estetica tenuto dalla professoressa Clementina Gily. La Stanza della Segnatura di Raffaello è stata descritta già da Giorgio Vasari, iniziatore della storia dell'arte. S'era già parlato sempre d'arte, ma da Vasari la storia assume un carattere che ha mantenuto sino ad oggi. Nella Stanza della Segnatura, contrariamente a quel che accade nella Primavera, sembra del tutto assente il rispetto del desiderio di Leon Battista Alberti di limitare le figure in vista della concinnitas. Molti sono gli affreschi, moltissimi i personaggi. Vasari descrive la serie frammentando l'intero, prendendo alcuni particolari a seconda della loro diversa natura, mettendoli in relazione con l'idea di fondo, per cui "i teologi accordano la filosofia e l'astrologia con la teologia, dove sono ritratti tutti i savi del mondo che disputano in vari modi". La personalità delle figure è poco riconoscibile perché Raffaello usa pochi attributi. Raffaello ha identificato pochi personaggi. L'opera voleva restare corale.

  • Esame di Estetica docente Prof. C. Gily
  • Università: Napoli Federico II - Unina
  • CdL: Corso di laurea in filosofia
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Estetica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Gily Clementina.
Pagine totali: 4
 
1di 4
 
+ -
 
>
Stanza della Segnatura
Questo contenuto si trova sul sito http://www.federica.unina.it/corsi/estetica/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.

Altri contenuti per Estetica

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 

Opera di Edward Said


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private