Spazio e sacro tra alto e pieno medioevo

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Esegesi delle fonti storiche medievali tenuto dal professor Umberto Longo. Il senso del sacro, connaturato alla religione cristiana, è connesso sia a certi luoghi, che a certi percorsi, itinerari così come alla memoria di alcune esistenze eccezionali. Lo spazio sacro, oggetto di costruzione sociale e caratterizzato dall’interazione tra uomo e natura, ha avuto una rilevanza eccezionale nell’occidente medievale e si presta a essere indagato da una molteplicità di punti di vista. Si analizza innanzitutto la così detta spazializzazione del cristianesimo, cioè il processo attraverso cui tra alto e pieno medioevo si assiste in Occidente alla costruzione di una vera e propria rete di luoghi sacri collegati gli uni agli altri da itinerari determinati. Questo fenomeno comporta una serie di approfondimenti tematici: - consacrazione dello spazio: edifici sacri, templi; - pellegrinaggio; - sacralità dei luoghi e santità delle persone: tomba, corpo, reliquie; - rapporti simbolici tra Roma-Gerusalemme-Bisanzio; - luoghi dell’aldilà: Purgatorio.

  • Esame di Esegesi delle fonti storiche medievali docente Prof. U. Longo
  • Università: La Sapienza - Uniroma1
  • CdL: Corso di laurea in lettere (letterature - linguaggi - comunicazione culturale)
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Esegesi delle fonti storiche medievali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Longo Umberto.

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private