Sensibile e empirico

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Filosofia teoretica tenuto dalla professoressa Renata Viti Cavaliere. Che posto hanno le intuizioni pure, in cui vige l'assenza di un oggetto effettuale dei sensi? E come conciliarle con lo strutturale e imprescindibile carattere recettivo dell'intuizione? Un possibile modo per provare a rispondere a tali questioni è quello di ripercorrere la tematica dell'esposizione, termine con il quale Kant indica lo svolgimento del compito proprio alla sensibilità: dare un oggetto ad un concetto.
In un passo della Dottrina del Metodo, dopo aver sottolineato che la prima forma di questa esposizione è quella pura a priori, si legge che: "costruire un concetto significa: esporre a priori un'intuizione ad esso corrispondente".
L'intuizione pura viene definita come intuizione in concreto - e dunque è ciò che concerne una singolarità – e, insieme, a priori – e dunque dotata di caratteri di universalità.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia teoretica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Viti Cavaliere Renata.
Pagine totali: 2
 
1di 2
 
+ -
 
>
Sensibile e empirico
Questo contenuto si trova sul sito http://www.federica.unina.it/corsi/filosofia-teoretica-lm/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.

Altri contenuti per Filosofia teoretica

 
Gratis
 

Ipotesi ontologica I


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Fedro di Platone I


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 
Gratis

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 

Opera di Edward Said


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private