Ruolo dell'osservatore nella conoscenza dei fenomeni umani

La crisi dell’epistemologia empiristica si ripercuote sul ruolo dello psicologo clinico nella sua prassi e quindi anche nella conduzione del colloquio. Il clinico non è un osservatore neutrale di ciò che accade ma è parte integrante del sistema che osserva e contribuisce a creare ciò che accade nel percorso clinico. Il suo ruolo è quello di un co-costruttore insieme al cliente del processo. E' importante per il clinico adottare una prospettiva integrata riconoscendo e valorizzando le identità e le differenze fra modelli, teorie, metodi e tecniche (psichiatria transculturale).

  • Esame di COLLOQUIO PSICOLOGICO docente Prof. R. Raffagnino
  • Università: Firenze - Unifi
  • CdL: Corso di laurea magistrale in psicologia
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di COLLOQUIO PSICOLOGICO e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Raffagnino Rosalba.

Altri contenuti per Colloquio psicologico

 

Fasi del colloquio psicologico


· Firenze - Unifi
Gratis
 
Gratis
 
Gratis
 
Gratis

Altri contenuti per Psicologia

 

Fasi del colloquio psicologico


· Firenze - Unifi
Gratis
 
Gratis
 
Gratis
 
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private