Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Patologia Clinica – Rene

Slides di Patologia Clinica – Rene. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Cenni di anatomia e fisiologia del rene, funzione omeostatica, funzione escretiva, Secrezione ormonale, Esame delle urine, Sedimento urinario, Clearance, ecc.

  • Per l'esame di Patologia clinica del Prof. C. Orlando
  • Università: Firenze - Unifi
  • CdL: Corso di laurea in infermieristica (BORGO SAN LORENZO, EMPOLI, FIGLINE VALDARNO, FIRENZE, PISTOIA, PRATO)
  • SSD:
Download Gratis

Voto: 5 verificato da Skuola.net

  • 3
  • 04-04-2013
di 9 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Patologia Clinica – Rene
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
Cenni di anatomia e fisiologia del rene I reni, attraverso la formazione di urina, svolgono due funzioni: - funzione omeostatica: regolazione del volume e della composizione ionica dei liquidi dell’organismo -funzione escretiva: escrezione di prodotti metabolici (urea, acido urico, creatinina), farmaci e loro metabolii, sostanze endogene tossiche e loro metaboliti Inoltre il rene ha funzione endocrina, producendo eritropoietina, renina, vitamina D attivata e, ad azione locale, prostaglandine Il nefrone è l’unità costitutiva del rene: ogni rene ne contiene circa 1.200.000. E’ costituito da - glomerulo, dove avviene il processo di filtrazione - tubulo, dove avvengono i processi di riassorbimento e di secrezione Dept. Critical Area, University of Florence Cenni di anatomia e fisiologia del rene Secrezione ormonale: - sistema renina-angiotensina. La renina è un enzima secreto dalle cellule granulose dell’apparato iuxtaglomerulare stimolate dalla riduzione della pressione arteriosa sistemica e del volume ematico. La renina agisce sull’angiotensinogeno prodotto dal fegato dando luogo all’angiotensina I che, per opera dell’enzima convertente, viene trasformata in angiotensina II. L’’angiotensina II ha - un’azione vasocostrittrice diretta - stimolando la secrezione surrenale di aldosterone aumenta il riassorbimento tubulare di sodio e, quindi, di acqua. - eritropoietina: stimola il midollo osseo ad aumentare la produzione di G.R. La sua produzione è stimolata dall’ipossiemia renale. A livello renale ha luogo anche l’attivazione della vitamina D che nel rene favorisce il riassorbimento tubulare di calcio e di fosforo Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Colore: giallo per la presenza di bilinogeni e biline limpida quasi incolore, urina diluita, - diabete mellito scompensato (glicosuria) - diabete insipido - insufficienza renale cronica giallo intenso, urina concentrata rosso - ematuria, mioglobinuria, emoglobinuria marrone (“color marsala”) escrezione di bilirubina concentrata - epatite acuta - ittero ostruttivo marrone nerastro melanina (melanoma) torbido infezione delle vie urinarie (GB) Alcuni farmaci possono cambiare il colore delle urine Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Peso specifico: v.n. 1016-1022 urine ipotoniche - assunzione di molto liquidi - insufficienza renale cronica - diabete insipido urine ipertoniche - disidratazione, febbre, vomito, sudorazione profusa - talora diabete mellito scompensato, se non vi è apporto compensatorio di liquidi Alcuni farmaci possono cambiare il colore delle urine pH: normalmente le urine sono lievemente acide pH alcalino: infezione delle vie urinarie ad eccezione dell’infezione tubercolare in cui rimane acido Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Glucosio - viene filtrato dal glomerulo ma viene completamente riassorbito dal tubulo - diabete mellito (soglia renale = conc. Sierica 1,6-1,8g/dl) - abbassamento della soglia renale (per es gravidanza: intorno a 1,4 g/l) - tubulopatie (non riassorbimento del glucosio) proteine: normali fino a 150 mg/24 ore (10mg/dl) - aumento delle proteine = segno di nefropatia Emoglobina: se presente indica - nefropatia parenchimale - calcolosi delle vie urinarie - neoplasia delle vie urinarie o degli organi genitali - polipi - grave flogosi delle vie urinarie (nella donna assicurarsi che le urine non siano state raccolte vicino al periodo mestruale) Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Corpi chetonici (acido acetacetico, acido betaidrossibutirrico, acetone); Prodotti dal metabolismo incompleto degli acidi grassi indicano uno stato di acidosi - diabete mellito scompensato - digiuno o vomito - febbre Urobilinogeno e urobilina: provengono dal catabolismo della bilirubina. Presenti normalmente solo in tracce, aumentano in - iperemolisi - epatopatia Nitriti: indicano la presenza nelle urine di batteri che riducono i nitrati a nitriti; fare la conta dei germi urinari con esame colturale ed antibiogramma Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Sedimento urinario: - eritrociti - globuli bianchi - batteri, infezione delle vie urinarie o contaminazione - cellule epiteliali, presenti normalmente nelle vie urinarie; se aumentati di numero possono indicare una nefropatia come la necrosi tubulare acuta - cilindri: strutture cilindriche formate dalla precipitazione di proteine con o senza cellule e/o detriti cellulari. Si distinguono in: - cilindri ialini: composti solo da proteine: sono presenti spesso nelle urine concentrate e generalmente hanno scarsa importanza clinica - cilindri cellulari: proteine e cellule (epiteliali, GB, GR) - cilindri granulosi I cellulari e i granulosi sono presenti nelle nefropatie Dept. Critical Area, University of Florence ESAME DELLE URINE Clearance: volume di plasma totalmente deprivato di una sostanza nell’unità di tempo. La creatinina viene completamente eliminata dal glomerulo...
Contenuti correlati