Libri e lettori nell’Islam medievale

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Storia del Mediterraneo arabo-islamico tenuto dal professor Leonardo Capezzone. Spesso definito come una civiltà del libro, l’Islam ha realizzato nei secoli della sua classicità un orizzonte sociale e culturale dominato dalla presenza del libro, inteso come portatore di un fascio differenziato di valori. Sono illustrate alcune modalità secondo le quali intorno a questo oggetto, nell’Islam medievale, si sono articolate visioni del sapere e pratiche dello studio che tuttora innervano la moderna concezione dell’uso sociale del libro. Ladri di libri, falsari, collezionisti senza scrupoli da un lato, e dall’altro biblioteche distrutte perché “obiettivi sensibili” – oggi come in passato - secondo la logica della guerra: entro questi estremi, si racconta la storia di un oggetto così come lo vedevano e lo usavano uomini e donne vissuti nel mondo che ha inventato le biblioteche pubbliche.

  • Esame di Storia del Mediterraneo arabo-islamico docente Prof. L. Capezzone
  • Università: La Sapienza - Uniroma1
  • CdL: Corso di laurea in lettere (letterature - linguaggi - comunicazione culturale)
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del Mediterraneo arabo-islamico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Capezzone Leonardo.

Altri contenuti per Storia del mediterraneo arabo-islamico

 

Introduzione alla storia del mondo musulmano


· La Sapienza - Uniroma1
Gratis
 

Teorie (e pratiche) dell’amore a Baghdad


· La Sapienza - Uniroma1
Gratis

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private