Lavoro produttivo e critica dell'economia politica secondo Karl Marx

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Storia delle dottrine politiche tenuto dal professor Gianfranco Borrelli.
Nei Manoscritti economico-filosofici del 1844, sottoponendo a critica il pensiero dell'economia politica classica, Marx mette a punto la categoria di alienazione dell'attività lavorativa umana.
Il soggetto, come ente naturale, oggettiva il suo lavoro nel prodotto del suo lavoro: tale processo di oggettivazione è costituito dal fatto che il lavoro si è fissato in un oggetto, ma contemporaneamente tale prodotto viene ad ergersi estraneo contro di lui come merce, proprietà privata.
Tale estraniazione dell'uomo dal prodotto del suo lavoro, dalla sua essenza umana, si converte pure nell'estraneazione dell'uomo dall'uomo: l'alienazione è stravolgimento del complesso dei rapporti sociali tra gli uomini.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia della storiografia filosofica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Borrelli Gianfranco.
Pagine totali: 3
 
1di 3
 
+ -
 
>
Lavoro produttivo e critica dell'economia politica secondo Karl Marx
Questo contenuto si trova sul sito http://www.federica.unina.it/corsi/storia-delle-dottrine-politiche/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.

Altri contenuti per Storia della storiografia filosofica

 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 
Gratis
 
Gratis

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 

Opera di Edward Said


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private