Giudizio: un'antica questione

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Filosofia teoretica tenuto dalla professoressa Renata Viti Cavaliere. In età antica si possono rinvenire varie testimonianze che alludono ad una misteriosa facoltà dell'animo umano, antecedente del Giudizio, in grado di distinguere (krinein = giudicare) e indicare il criterio o la misura del retto agire e pensare. Per questo motivo nella logica arcaica e più avanti, soprattutto nelle filosofie ellenistiche e per certi aspetti nella modernità, il Giudizio è spesso avvicinato alla saggezza e alle sue pratiche, ed è simbolo nell'umano dell'enigma cosmico (Solone e Socrate). Assimilabile ad una misura segreta dell'essere che si trasfonde nel discorso umano è il logos di Eraclito.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia teoretica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Viti Cavaliere Renata.

Altri contenuti per Filosofia teoretica

 
Gratis
 

Ipotesi ontologica I


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Fedro di Platone I


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 
Gratis

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 

Opera di Edward Said


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
 

Antropologia e politica in Machiavelli


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private