Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Concetto antropologico di cultura

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Storia delle tradizioni popolari tenuto dal professor Ernesto Di Renzo. La demologia è lo studio delle manifestazioni culturali del popolo inteso come il “complesso delle classi subalterne e strumentali che oggettivamente si contrappongono alle classi ufficiali egemoniche e dominanti.La cultura è quell’insieme complesso che include la conoscenza, le credenze, l’arte, la morale, il diritto, il costume e qualsiasi altra capacità ed abitudine acquisita dall’uomo come membro di una società.

Download Gratis

Voto: 5 verificato da Skuola.net

  • 33
  • 16-12-2011
1di 24 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Concetto antropologico di cultura
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Questo contenuto si trova sul sito http://www.uniroma2.it/didattica/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.
Anteprima Testo:
Settore scientifico-disciplinare M/DEA-01 DEMO-ETNO-ANTROPOLOGICO Demologia Etnologia ETNOGRAFIA Antropologia FOLK + LORE POPOLO + SAPERE TRADIZIONI POPOLARI = FOLKLORE = DEMOLOGIA Demologia Studio delle manifestazioni culturali del popolo inteso come il “complesso delle classi subalterne e strumentali che oggettivamente si contrappongono alle classi ufficiali egemoniche e dominanti” (Gramsci, Osservazioni sul folklore, 1950) Folklore l’insieme delle tradizioni popolari e delle loro manifestazioni in quanto oggetto di studio o anche di semplice interesse Devoto - Oli Folklorico Termine con il quale si vuole denotare l’insieme delle espressioni culturali e dei comportamenti “tradizionali” funzionalmente ed organicamente connessi con gli strati popolari della società propri del mondo agropastorale e preindustriale. Fokloristico Termine con il quale si vuole denotare l’uso (e abuso) consapevole che viene fatto del folklore da parte di coloro che non ne sono i protagonisti diretti. Questo aggettivo designa una sorta di “folklore di seconda mano” e spesso viene caricato di accezioni negative che rinviano ad un uso commerciale o sentimentale della cultura folklorica. Campi di studio “classici” delle Tradizioni Popolari G. PITRE’ A. VAN GENNEP STUDI TEDESCHI R. BOGGS Novelline Racconti leggende Canti e melodie Formule Facezie e Giochi Gerghi Indovinelli Canzonette infantili Pregiudizi Proverbi Costumi Credenze Usanze Usi dalla nascita alla morte Culto dei santi Musica e canti Esseri fantastici Giochi Cerimonie e Feste Letteratura mobile Letteratura fissa Folklore della natura Arti popolari Giocattoli Divertimenti Folklore giuridico Medicina Folklore domestico Dimora, Costruzioni, industrie Oggetti Musica, canti e danza Segni e marchi Giochi Feste Indovinelli e detti Abiti e accessori Meteorologia Proverbi Tecniche, arti, mestieri Credenze Costumanze Medicina Cibi Psicologia Poesia Prosa narrativa Ballate Musica e canti Ballo Giochi Feste Indovinelli Versi Teatro Proverbi Architettura Credenze Usanze Arti Cibi Mestieri Linguaggio CONCETTO UMANISTICO CULTURA PROBLEMI DI INTERPRETAZION E CONCETTO ANTROPOLOGIC O ETICO EMICO PROBLEMI DELLA COMUNICAZIONE SIGNIFICANTE SIGNIFICATO DINAMICHE DELLA CULTURA INCULTURAZIONE ACCULTURAZIONE DECULTURAZIONE LANGUE PAROLE CONCETTO UMANISTICO DI CULTURA Il patrimonio delle cognizioni e delle esperienze acquisite tramite lo studio ai fini di una specifica preparazione in uno o più campi del sapere. Sinonimo di erudizione, tale concetto è legato al possesso di un bagaglio di nozioni e di conoscenze sistematiche strettamente legate al saper leggere e scrivere CONCETTO ANTROPOLOGICO DI CULTURA La cultura è quell’insieme complesso che include la conoscenza, le credenze, l’arte, la morale, il diritto, il costume e qualsiasi altra capacità ed abitudine acquisita dall’uomo come membro di una società. E. Taylor ancora…. La Cultura è il complesso delle attività e dei prodotti intellettuali e manuali dell’uomo in società, qualunque ne siano le forme i contenuti il grado di complessità manifestati, e qualunque ne siano le differenze che sembrano sussistere con gli aspetti più elevati delle attività mentali e manuali presenti all’interno di una data società. A. M. Cirese e ancora … La cultura è l’insieme delle attività coscienti e deliberate dell’uomo come essere razionale e come membro di una società. Include, inoltre, l’insieme delle manifestazioni concrete e astratte che da quelle attività derivano. V. Grottanelli INCULTURAZIONE Processo di condizionamento conscio o inconscio mediante cui l’individuo assimila nel corso di tutta l’esistenza la cultura del gruppo al quale appartiene, imparando ad agire in funzione di essa. L’inculturazione rappresenta una modalita’ di apprendimento sia formale sia informale che si fonda sull’interazione sociale, l’imitazione e l’inferenza. ACCULTURAZIONE Processo di cambiamento culturale che si verifica per effetto del contatto tra due culture autonome e precedentemente separate, con la relativa trasformazione nei modelli di cultura peculiari di ciascun sistema. DECULTURAZIONE Perdita degli elementi della cultura cui si appartiene per effetto di un contatto acculturativo. Quando la perdita riguarda la totalità degli elementi culturali si parla di ASSIMILAZIONE ETNOCENTRISMO O CULTUROCENTRISMO Tendenza valutativa (conscia o inconscia, dichiarata o inconsapevole) che considera la propria cultura superiore alle altre. Questa tendenza, universale e classificatoria, spinge a valutare le altre culture secondo parametri soggettivi derivanti dal contesto cui si appartiene. …e ancora Tendenza a considerare il proprio gruppo di appartenenza come il centro di ogni cosa e a ritenerlo superiore, migliore e più autentico rispetto ad altri . …e se non fosse ancora chiaro Atteggiamento valutativo asimmetrico basato su una autoattribuzione di vera umanità con conseguente marginalizzazione dell’alterità alla quale non si...
Contenuti correlati