Pisa - Unipi

Pisa - Unipi

Pisa | Vai al sito dell'Ateneo »

Media: 3.5

Appunti, riassunti, informazioni e recensioni su Pisa - Unipi.

Sedi

logo universita di pisa

    L'Università di Pisa o Unipi si trova in Lungarno Antonio Pacinotti 43. Inoltre, l'ateneo Unipi possiede sezioni distaccate in altre città della Toscana, ed include anche un Polo Universitario nel territorio ligure, a La Spezia:

  • Carrara
  • Massa
  • Livorno
  • Pontedera
  • Lucca
  • La Spezia
  • Sarzana
  • Cecina



Storia

universita degli studi di pisa
Di antica fondazione (3 settembre 1343), l'Università di Pisa o Unipi è uno dei più importanti atenei italiani. I suoi primi decenni di vita non furono affatto facili, specie per le gravi difficoltà economiche legate alle vicende politiche e sociali della città: nel 1449 l'Università venne addirittura chiusa, per poi essere riaperta da Lorenzo de' Medici nel 1473.

In questo periodo l'università degli Studi di Pisa o Unipi non aveva una sede ufficiale, tanto che le lezioni si svolgevano nelle case degli insegnanti o nelle chiese. In seguito, visto il costante aumento degli studenti, Lorenzo il Magnifico ordinò la costruzione, nella Piazza del Grano, di un edificio apposito, quello che sarà il futuro Palazzo della Sapienza. Nel 1497, però, a seguito di una ribellione, l'ateneo venne spostato a Firenze, e la riapertura avvenne solo nel 1543 sotto Cosimo I dei Medici. In questo periodo viene istituita una Cattedra dei "Semplici" (Botanica), ricoperta dal Luca Ghini, fondatore dell'Orto botanico. Nel 1589, Galileo Galilei fu docente di Matematica dell'Ateneo per tre anni dopo esserne stato studente.

Nei secoli successivi l'Ateneo subì gli effetti della decadenza dei Medici, ma si riprese sotto la dinastia dei Lorena, che portarono a termine la costruzione della Specola, svilupparono l'Orto Botanico e il Museo di Scienze naturali, ed istituirono nuove cattedre, tra cui Fisica sperimentale e chimica. Con l'annessione della Toscana all'impero napoleonico, lo Studio in Accademia divenne una succursale dell'Università di Parigi. Vennero quindi istituite cinque Facoltà (Teologia, Giurisprudenza, Medicina, Scienze e Lettere) e furono introdotti gli esami di profitto, le tesi di laurea e i diversi titoli di studio.

Nel corso dell'800 l'Università fu pervasa da ideali liberali e patriottici. Dopo l'Unità, l'Ateneo pisano fu riconosciuto come una delle sei Università primarie nazionali (con Torino, Pavia, Bologna, Napoli e Palermo). Tra la seconda metà del secolo e i primi '900 insegnarono a Pisa i giuristi Francesco Carrara e Francesco Buonamici, i filologi Domenico Comparetti e Giovanni D'Ancona, gli storici Pasquale Villari, Gioacchino Volpe e Luigi Russo, il filosofo Giovanni Gentile, l'economista Giuseppe Toniolo, i matematici Ulisse Dini e Antonio Pacinotti.

In epoca post-unitaria l'Ateneo si aprì alle donne: la prima laureata, Cornelia Fabri, conseguì il titolo di studio in Matematica nel 1891.


Servizi e strutture




Ultimi documenti caricati
 
6.99 €
 
6.99 €
 

Appunti CFD 2015 Cristian Grigore


· Pisa - Unipi
4.99 €
Documenti più scaricati
 

Probabilità e statistica - Corso completo


· Pisa - Unipi
Gratis
 

Filosofia del Diritto - Appunti


· Pisa - Unipi
9.99 €
 
Gratis