Sincretismo nelle lingue germaniche

Questo appunto si riferisce al corso di Filologia germanica, modulo A, tenuto dalla professoressa Anna Maria Guerrieri. Una innovazione morfologica comune alle lingue germaniche consiste nella riduzione o sincretismo dei casi nominali o pronominali: scompaiono come forme auotnome il locativo e l'ablativo, le cui funzioni vengono assunte da altri casi. Si passa da una lingua che affida ai morfemi grammaticali le funzioni morfologiche a una lingua che ricorre ad altri espedienti, come le preposizioni. In via di sparizione nelle lingue germaniche è anche lo strumentale, attestato solo al singolare e solo nelle lingue del germanico occidentale. Si tende dunque a passare da lingue sintetiche e lingue analitiche.

  • Esame di Filologia germanica A docente Prof. A. Guerrieri
  • Università: Tor Vergata - Uniroma2
  • CdL: Corso di laurea in lingue e letterature moderne
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filologia germanica A e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Guerrieri Anna Maria.

Altri contenuti per Filologia germanica

 
2.99 €
 
2.99 €
 
2.99 €
 

Verbi deboli


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €

Altri contenuti per Lingue e letterature moderne

Trova ripetizioni online e lezioni private