Santità e virtù in Kant

Questo appunto si riferisce al corso di Filosofia teoretica tenuto dal professor Franco Restaino. La santità per Kant è un ideale: l'uomo che accetta nella sua massima la purezza della legge morale non è ancora santo ma è sulla via di avvicinarsi alla santità, secondo un progresso infinito. La ferma risoluzione di compiere il proprio dovere, convertitasi in consuetudine, si chiama virtù. Essa segue la costante massima di conformare i propri atti alla legge morale e viene acquisita a poco a poco come una lunga abitudine, per mezzo della quale l'uomo passa progressivamente dalla tendenza al male alla tendenza al bene.

  • Esame di Filosofia teoretica docente Prof. F. Restaino
  • Università: Tor Vergata - Uniroma2
  • CdL: Corso di laurea in lettere
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vipviper di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia teoretica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Restaino Franco.

Altri contenuti per Filosofia teoretica

Altri contenuti per Lettere

 

Concetto antropologico di cultura


· Tor Vergata - Uniroma2
Gratis
 
Gratis
 

Antropologia del nome


· Tor Vergata - Uniroma2
Gratis
 

Simboli, valori e pratiche del vino


· Tor Vergata - Uniroma2
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private