Prestiti germanici nel mondo latino e romanzo

Questo appunto si riferisce al corso di Storia e geografia linguistica dell'Europa tenuto dal professor Antonio Filippin. Vi sono pochi prestiti dalle lingue germaniche in latino prima del IV sec. d.C. Tacito cita framea, che è un a lancia, e Cesare e Plinio menzionano nomi di animali. Apicio cita invece melca, una specie di latte acido. Dopo la fine dell'impero romano e con le invasioni germaniche, parlanti lingue romanze vennero in contatto con popoli germanici. Nei secoli V-IX prestiti germanici si trovano solo nelle lingue romanze occidentali. Quando tutte le lingue romanze presentato una stessa parola germanica, deve trattarsi di un prestito molto antico, entrato quando le lingue romanze non erano ancora differenziate. Ma una parola germanica può anche essere presente in tutte le lingue romanze perché entrata in una di esse e poi passata come prestito a tutte le altre.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia e geografia linguistica dell'Europa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Filippin Antonio.

Altri contenuti per Storia e geografia linguistica dell'europa

 

Legge di Grimm e legge di Verner


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 

Linguistica sincronica e diacronica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 
2.99 €
 

Interferenza linguistica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private