Linguistica sincronica e diacronica

Questo appunto si riferisce al corso di Storia e geografia linguistica dell'Europa tenuto dal professor Antonio Filippin. Le lingue si possono studiare da un punto di vista sincronico e da un punto di vista diacronico. Dal punto di vista sincronico, la lingua si studia nel suo contesto sociale e cronologico, come ergon (Aristotele). Dal punto di vista diacronico, la lingua si studia nel suo divenire, come energeia (Aristotele). La linguistica interna studia la lingua in sé e per sé. La linguistica esterna studia i cambiamenti originati da cause extra-linguistiche (spazio-temporali).

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vipviper di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia e geografia linguistica dell'Europa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Filippin Antonio.

Altri contenuti per Storia e geografia linguistica dell'europa

 

Legge di Grimm e legge di Verner


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 
2.99 €
 

Interferenza linguistica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 

Mutamento fonologico: l'induzione di fonemi


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private