Lingue celtiche

Questo appunto si riferisce al corso di Storia e geografia linguistica tenuto dal professor Antonio Filippin. Al tempo dell'impero romano le lingue celtiche si estendevano dall'isola britannica alla Francia, alla Germania e a tutta la penisola iberica. In seguito il celtico subì una regressione dovuta all'espansione del latino e delle lingue Germaniche. Nel Galles, nella Scozia nord-ovest e nell'Irlanda si parlano ancora varietà linguistiche celtiche, in via di regressione. Il bretone, celtico della Britannia, è una varietà celtica di ritorno, portata da Celti che migrarono in Francia all'arrivo dei Germani nell'isola britannica.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia e geografia linguistica dell'Europa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Filippin Antonio.

Altri contenuti per Storia e geografia linguistica dell'europa

 

Legge di Grimm e legge di Verner


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 

Linguistica sincronica e diacronica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 
2.99 €
 

Interferenza linguistica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private