Intelligenza artificiale

Questo appunto si riferisce al corso di Filosofia della mente tenuto dal professor Rocco Pititto. Il dibattito sull'intelligenza artificiale mette in primo piano il problema della mente umana e del suo funzionamento. L'assimilare l'attività di una intelligenza artificiale all'attività della mente implica ridurre l'ambito dell'attività della mente umana. Due testi significativi mettono in risalto due differenti punti di vista:
Nella posizione tematizzata da Herder non c'è spazio per una intelligenza artificiale. «Che cosa - si chiede Herder - significa pensare? Parlare interiormente, cioè esprimere per sé i segni acquisiti. Parlare significa pensare ad alta voce. Nel flusso di questi pensieri, molto può essere per noi solo supposto e opinato; se però penso realmente un oggetto, ciò non accade mai senza un segno. Nel pensare, l'anima crea continuamente un'unità del suo molteplice» (J. G. Herder, Metacritica).
Diversa è la posizione di Dennett «Bene, allora come può il cervello estrarre determinati significati dalle cose? In quale momento possiamo parlare di coscienza? Queste sono le domande alle quali le scienze cognitive stanno cercando di dare una risposta, cercando di ridurre la rappresentazione interna e coloro che sperimentano la suddetta rappresentazione a delle macchine. Un computer può farlo. La grande intuizione di Turing fu proprio questa: ridurre la macchina semantica a macchina sintattica. I nostri cervelli non sono nulla di più che macchine sintattiche, che tuttavia estraggono significati dal mondo circostante, ovvero lavorano come macchine semantiche. Siamo in presenza di un paradosso, ma non di un mistero, come molti vorrebbero farci credere. Non credo nei misteri, sono soltanto problemi che non sappiamo ancora come avvicinare. Se pensiamo di aver trovato un mistero, probabilmente abbiamo soltanto frainteso il problema. Quel che è certo è che la coscienza è meno misteriosa di quanto si pensi: essa si sviluppa da ciò che fa il cervello - ovvero come macchina sintattica - e non da ciò di cui è fatta» (D.Dennett, Dove nascono le idee, p.42).

  • Esame di Filosofia della mente docente Prof. R. Pititto
  • Università: Napoli Federico II - Unina
  • CdL: Corso di laurea magistrale in filosofia
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vipviper di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia della mente e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Pititto Rocco.
Download Gratis

Media: 4.5 su 2 valutazioni

  • 4
  • 15-11-2011
Pagine totali: 3
 
1di 3
 
+ -
 
>
Intelligenza artificiale
Questo contenuto si trova sul sito http://www.federica.unina.it/corsi/filosofia-della-mente/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.

Altri contenuti per Filosofia della mente

 
Gratis
 
Gratis
 

Neuroni specchio


· Napoli Federico II - Unina
Gratis

Altri contenuti per Filosofia

 
Gratis
 
Gratis
 

Neuroni specchio


· Napoli Federico II - Unina
Gratis
Trova ripetizioni online e lezioni private