Giustizia Amministrativa - Appunti

Appunti di Giustizia Amministrativa. Nello specifico gli argomenti che vengono trattati sono i seguenti: gli istituti della giustizia amministrativa, le ragioni di un sistema di giustizia, la riforma del 1923, l'istituzione di una giurisdizione esclusiva.
Tra gli argomenti viene anche affrontato inoltre quello relativo al Consiglio Giustizia Amministrativaper la Regione Sicilia, istituito in seguito all'attuazione dell'art. 23 dello Statuto speciale per la Sicilia, con il d.lgs. 6 maggio 1948, n. 654 (modif. dal d.lgs. 24 dicembre 2003 n. 373). Altri istituti molto importanti sono i TAR (i Tribunali amministrativi regionali), istituiti con la legge 6 dicembre 1971, n. 1034 (legge TAR). Questi sono stati istituiti nei capoluoghi di ogni Regione (tra questi per esempio è possibile anche ricordare quello della giustizia amministrativa tar lazio).
Tra gli altri organi costituzionali più importanti della Repubblica italiana si annovera anche il Consiglio di Stato, uno degli organi ausiliari del Governo italiano. il Consiglio di Stato assume anche un ruolo giurisdizionale e amministrativo, dovendo tutelare i diritti e gli interessi dei soggetti nei confronti della Pubblica Amministrazione.
Molto importanti sono anche gli interessi giuridici riconosciuti in capo ai cittadini.
Tra questi interessi è possibile ricordare per esempio gli interessi legittimi, la cui tutela oggi è demandata al giudice amministrativo (per i diritti soggettivi invece è prevista una tutela che deve essere garantita dal giudice ordinario.
L'interesse legittimo è considerato come una figura di diritto sostanziale ed è configurabile sin dall'inizio del procedimento amministrativo. Inoltre è molto importante il dibattito che si è venuto a creare nelle riflessioni della dottrina e della giurisprudenza circa il rapporto tra diritto soggettivo e interesse legittimo. Al fine di garantire una buona amministrazione è stata emanata nel 1991 una legge, nota come Legge 241/90 (che è stata modificata e integrata dalla Legge 15/2005), la quale all'articolo 1 enuncia le seguenti parole: "L’attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da criteri di economicità, di efficacia e di pubblicità e di trasparenza, secondo le modalità previste dalla Legge nonché dai principi dell’ordinamento comunitario".
Un altro Istituto che serve anche per verificare la regolare trasparenza dell'attività amministrativa è il ricorso amministrativo. Esistono varie tipologie di ricorsi amministrativi, tra cui si ricordano il ricorso ordinario, il ricorso gerarchico, il ricorso straordinario, il ricorso di opposizione, il ricorso gerarchico improprio, il ricorso giurisdizionale amministrativo.
Inoltre i caratteri, la forma e l'efficacia della decisione di un ricorso amministrativo sono quelli tipici di un atto amministrativo e non degli atti giurisdizionali. Infine un'altra tipologia di ricorso è quella del ricorso al giudice amministrativo, inizialmente configurato come un mezzo di impugnazione dell'atto amministrativo.

  • Esame di Giustizia amministrativa docente Prof. M. Sandulli
  • Università: Roma Tre - Uniroma3
  • CdL: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Giustizia amministrativa e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Sandulli Maria Alessandra.
Compra 2.99 €

Media: 3 su 2 valutazioni

  • 4
  • 14-02-2013
Pagine totali: 71
 
di 71
 
+ -
 
>
Giustizia Amministrativa  - Appunti
Trova ripetizioni online e lezioni private