Test ingresso Bocconi: come si entra

Come si entra alla Bocconi

Come si entra alla Bocconi? Questa è la domanda dei ragazzi che sognano di entrare in una delle migliori università per economia. Vi forniamo alcune informazioni importanti su come funziona l'ammissione alla Bocconi e su come prepararsi.

Entrare alla Bocconi: le date

La prima cosa che vi conviene sapere per entrare alla Bocconi sono le date dei test ammissione bocconi: il 1° round, la sessione invernale, si è svolta il 3 febbraio 2017 nelle sedi Milano, Roma, Bari o Padova. La sessione primaverile del test Bocconi sarà invece il 20 aprile 2017 presso le sedi Milano e Roma. Ci si può iscrivere dal 16 febbraio al 7 aprile 2017.

Come si entra alla Bocconi

Ogni anno l'Università Bocconi stabilisce il numero di studenti che possono essere ammessi. I candidati vengono valutati secondo 3 criteri:

1 - Performance nel test ingresso Bocconi

2 - Curriculum scolastico
3 - Eventuali certificazioni linguistiche e/o informatiche (se possedute)

Come si entra alla Bocconi: compilare la domanda

Per partecipare alle selezioni è necessario compilare una domanda di ammissione online attraverso il portale "My Application" sul sito dell'università Bocconi.
Attenzione: l'università segnala che è necessario avere la disponibilità di uno scanner e di un computer fisso su cui poter momentaneamente salvare una scansione dei documenti necessari alla selezione. E' possibile inoltrare la domanda solamente utilizzando il browser Google Chrome. Per completare la domanda di ammissione bisogna poi pagare un contributo di partecipazione alla selezione attraverso una piattaforma chiamata “Paytool”.

Come si entra alla Bocconi: il test di ingresso

La selezione si basa sui seguenti elementi, che vengono così valutati: esito del test 55%, curriculum scolastico 43%, eventuali certificazioni linguistiche (se possedute) 2%.
Il candidato può scegliere se sostenere il test Bocconi o presentare l'esito ufficiale del test SAT o del test ACT. Il test Bocconi è un test attitudinale, ha una durata di circa 90 minuti ed è composto da circa 100 quesiti a scelta multipla. Tra le materie: ragionamento logico, matematico, comprensione di brani. Ad ogni risposta esatta viene attribuito un punto. Se si evita di rispondere, si acquisiscono 0 punti. In caso di risposta errata, si perdono 0,33 punti. Il test Bocconi può essere sostenuto in italiano o in inglese, secondo la preferenza espressa durante la domanda di ammissione. Orario e sede presso la quale partecipare al test sono indicati nell' Admissions Portal, area stampa della sezione “Riepilogo Test di selezione”.

Entrare in Bocconi: cosa portare il giorno del test

Al momento del test Bocconi non potranno essere portate in aula cartelle, borse, telefoni portatili, calcolatori elettronici. E' possibile, ed è consigliato, portare con sé un orologio, dal momento che non è consentito lasciare il cellulare acceso e le aule non sono dotate di orologi a muro.

Verifica della lingua inglese

Ai candidati che durante la compilazione della domanda di ammissione alla Bocconi non avessero indicato di avere una certificazione di lingua inglese (o di prevedere di acquisirla e farla pervenire entro i termini di presentazione della documentazione), sarà richiesto, al termine della prova di selezione, di affrontare un test di verifica della loro conoscenza della lingua inglese. Tale test, ininfluente ai fini della selezione, sarà però utile per una corretta assegnazione al percorso didattico di inglese in caso di loro ammissione e successiva immatricolazione ai corsi di laurea Bocconi.

Ammissione Bocconi: requisiti per entrare

- Verrà preso in esame anche il curriculum scolastico dei candidati, cioè i voti finali del terzultimo e penultimo anno di superiori nelle 4 materie comuni (italiano, lingua inglese, matematica e storia) più altre 2 a scelta del candidato. Dove non sia previsto lo studio della lingua inglese, può essere considerato il voto di un'altra materia obbligatoria (ad esempio un'altra lingua straniera) da indicare al momento della domanda di ammissione Bocconi. Il curriculum scolastico deve essere presentato sotto forma di "Autocertificazione" dei voti di terzo e quarto anno.

Come funziona l'ammissione alla Bocconi

Dopo aver visionato il test Bocconi e il profilo complessivo del candidato, la Commissione Ammissioni della Bocconi stabilisce gli ammessi, i non ammessi, e i non ammessi in lista d'attesa.

Ammissione Bocconi: lo studente ammesso può immatricolarsi nei tempi stabiliti dopo aver conseguito la maturità entro il luglio 2017.

Non ammissione Bocconi: lo studente partecipante alla sessione invernale e non ammesso, può ripresentare domanda nella sessione primaverile. Dovrà tuttavia ricompilare la domanda online nuovamente.

Non ammissione con inserimento in Lista d'attesa: riservato ai candidati italiani della sessione primaverile. In questo caso, non si è stati ammessi a causa della mancanza dei posti disponibili nelle scelte indicate. Al termine del periodo di immatricolazione, nel caso in cui ci fosse una disponibilità residua di posti dovuta alla mancata iscrizione di alcuni fra gli ammessi, potranno essere richiamati i primi fra i non ammessi inseriti nella lista d’attesa.

Preparazione al test Bocconi per entrare

Come prepararsi efficacemente al test Bocconi? I contenuti del test Bocconi ricalcano in modo abbastanza fedele l’SAT (uno dei test previsti negli Stati Uniti per l’accesso al College, anche sostenibile in alternativa al test Bocconi) in cui a differenza dei test di ammissione italiani tradizionali la componente problem solving prevale nettamente su quella nozionistica. Ciò significa che la mera conoscenza delle nozioni – sia pure approfondita – richieste per risolvere i quesiti non è di per sé sufficiente a garantire un risultato soddisfacente, e che d’altra parte è essenziale prendere confidenza con le forme in cui vengono presentati i quesiti e con gli approcci risolutivi più comuni per i quesiti di problem solving.
Commenti
Skuola | TV
Tutto quello da sapere sull'alternanza scuola lavoro

Nella prossima puntata ospite in studio il sottosegretario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Gabriele Toccafondi. Con lui parleremo di alternanza scuola lavoro. Non perdere la puntata!

27 aprile 2017 ore 16:30

Segui la diretta