Bonus Maturità, confusione a Palermo

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

graduatorie da rifare professioni sanitarie a palermo, lo decide il tar

Tutto da rifare per i test d'ingresso alle facoltà delle Professioni Sanitarie all'Università di Palermo? Il Tar di Palermo ha accolto il ricorso di un ragazzo, penalizzato dal cambiamento in corso d'opera delle regole sul bonus maturità: arrivato tra i primi 200, si è poi visto declassare in posizione non più utile per immatricolarsi. Ma cosa succederà ai corsi ormai incominciati? Come sta succedendo per gli altri corsi di laurea a numero chiuso a graduatoria nazionale dopo l'emendamento Galan, anche questi studenti penalizzati dalla cancellazione del bonus si potranno iscrivere in sovrannumero. In un primo momento, infatti, Scienze della Formazione e Professioni Sanitarie non sono state incluse nell'emendamento, provocando incertezza nelle università e tra gli studenti, ma subito l'errore è stato corretto e, per le graduatorie locali, varrà lo stesso principio delle graduatorie nazionali.

LE AVVENTURE DEL BONUS MATURITA' - Il Tar ha accolto il ricorso di un giovane che, dopo la cancellazione del bonus maturità, è passato dal 135esimo posto al 469esimo, non rientrando più nei 205 fortunati che avrebbero potuto immatricolarsi. La decisione arriva quando ormai sono iniziate le lezioni e i giochi sembravano ormai essere stati fatti. E' caos all'università di Palermo e non solo, perché il caso può allargarsi a tutte le facoltà delle Professioni Sanitarie di Italia. Il problema è, infatti, l'incertezza nata da un iniziale errore nell'emendamento dell'on. Galan all'art.20, che non citava le Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione tra le altre facoltà a numero chiuso per le quali sarebbe valso il bonus. Ma adesso, l'emendamento è stato corretto.

L'EMENDAMENTO GALAN - L’emendamento all’art. 20 del Decreto Istruzione sul Bonus Maturità riguarda tutti gli aspiranti medici, odontoiatri, veterinari e architetti che avrebbero superato il test d’ingresso se il bonus non fosse stato abolito. Anche se le graduatorie tardano ad arrivare, è stato stabilito che tra quest'anno e il prossimo questi ragazzi potranno immatricolarsi. Anche i ripescati con bonus di Professioni Sanitarie, quindi, potranno immatricolarsi in sovrannumero senza che gli altri iscritti siano penalizzati: la Segreteria della Presidenza della Commissione Cultura alla Camera ha dichiarato a Skuola.net che "l'errore è stato subito corretto, per Professione Sanitarie vale lo stesso emendamento che vale per le altre facoltà a numero chiuso interessate dal bonus. E'importante che gli studenti lo sappiano, possono stare tranquilli."

PROFESSIONI SANITARIE, LOCALI LE GRADUATORIE- La confusione su Professioni Sanitarie potrebbe comportare altre decisioni come quelle del Tar di Palermo: altre università dovranno probabilmente ricominciare a metà anno con le graduatorie. Infatti, poiché sia Professioni Sanitarie che Scienze della Formazione hanno graduatoria locale, ogni singola università dovrà stilare nuove graduatorie per gli iscritti in sovrannumero, a differenza delle facoltà a graduatoria nazionale, dove la redazione e la pubblicazione delle nuove graduatorie sono compito del Miur.

Secondo te è giusta la decisione del Tar di Palermo?

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
'Ghost in the Shell' scopri il film in anteprima

Nella prossima puntata parleremo di 'Ghost in the Shell' l'attesissimo film con Scarlett Johansson in uscita a fine marzo. Se vuoi conoscere in anteprima le curiosità legate alla pellicola allora segui la Skuola Tv!

29 marzo 2017 ore 16:30

Segui la diretta