Test Medicina 2017: trucchi per rispondere ai quiz

francesca_fortini
Di francesca_fortini

simulazioni test ingresso economia 2014


Anche i più preparati possono perdere punti preziosi al test ingresso medicina per alcune disattenzioni o per non aver gestito il tempo nel modo giusto. Durante una prova competitiva e selettiva come il test di Medicina, infatti, anche un piccolo errore può essere decisivo. Ma per evitare tutto questo ed ottimizzare il proprio risultato, esistono alcuni trucchi. Fare massima attenzione al foglio delle risposte, impiegare il giusto tempo per ogni quesito e rispondere con ordine ai quiz può cambiare totalmente le sorti del test Medicina 2017. E a volte, è anche necessario rischiare: ecco i consigli per dare il meglio forniti da Alessandro Lucchese, esperto di preparazione ai test ingresso e docente di Logica.

Test Medicina 2017: leggere tutto il questionario

Non bisogna partire subito: prendetevi 2 minuti per leggere tutto il test ingresso Medicina e per farvi un’idea dei quesiti che dovrete svolgere e qual è il peso, soprattutto, dei quiz di Logica, che richiedono più tempo. “Quello che suggerisco agli studenti è di partire subito con le domande più facili e su cui si è più veloci, e lasciare per ultime le più impegnative. Questo può regalare un vantaggio” spiega Alessandro Lucchese.

Test ammissione medicina 2017: attenzione alla scheda delle risposte

Non appena aperto il plico contenente il questionario, mettete da parte la scheda con la soluzioni del test Medicina 2017. ”Se la scheda risulta segnata o scarabocchiata il test può essere invalidato” - ricorda Lucchese - “Meglio usare per appunti e promemoria un foglio di brutta, e riprendere la scheda delle risposte solo negli ultimi 10-15 minuti”. Infatti, è questo il tempo che serve per compilarla con attenzione, e bisogna programmarlo fin dall’inizio. “Meglio inserire i risultati alla fine anche perché è possibile correggere solo una risposta per quesito. Sarebbe un vero peccato essere arrivati alla soluzione al terzo tentativo, e non poterla più dare”.

Test ingresso medicina 2017: gestire il tempo, i trucchi da seguire

“Il tempo di risposta deve essere di media 1 minuto e 30 o 1 minuto e 40. Sicuramente non maggiore di 2 minuti”. Passati i quali, sostiene Lucchese, bisogna andare avanti anche se a malincuore. Infatti, non avrebbe senso incaponirsi su quei quesiti difficili che, come punteggio, valgono quanto quelli più facili. Meglio andare avanti, anche per avere la possibilità di provare a dare le risposte anche alle ultime domande del test medicina, magari a noi più congeniali.

Test medicina: rispondere o non rispondere

Può capitare anche ai più bravi di non saper rispondere ad una domanda del test ingresso Medicina. In casi del genere il consiglio dell’esperto è di rischiare: “In un test così selettivo non ci si può permettere di non rispondere. Dovremmo riuscire ad eliminare, dalle 5 soluzioni, almeno 2 alternative”. Il discorso è meno difficile di come sembra. Infatti, per ogni quesito del test ammissione Medicina, almeno 2 soluzioni sono molto distanti dalla risposta. Una volta riconosciute ed eliminate, statisticamente, conviene rispondere. “Secondo calcoli statistici, di media si accumulano circa 2 punti su 9 domande grazie a questo procedimento: meglio di niente. Sempre sperando di non essere molto sfortunati ” – conclude Lucchese.

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta