Test Ingresso università 2016: facoltà a numero aperto

Marcello G.
Di Marcello G.

facolta accesso libero universita citta

Molte aspiranti matricole pensano che per iscriversi alle facoltà più importanti e ambite è necessario dover passare attraverso i tanto temuti test d’ingresso. In parte questo è vero; corsi di laurea come Medicina, Odontoiatria, Architettura e Professioni Sanitarie hanno per legge un numero di posti assegnati per ogni anno accademico; per entrare, dunque, si deve superare un concorso nazionale. Ma ci sono facoltà a numero aperto altrettanto importanti, che ancora danno la possibilità agli studenti d’iscriversi liberamente; alcuni, al massimo, dovranno sostenere un test non vincolante (ma di cui gli atenei terranno comunque conto). Questo, però, non vale per tutte le Università; sono sempre di più quelle che introducono corsi a numero chiuso. Ecco quali sono gli atenei delle grandi città in cui è ancora possibile diventare matricola di una facoltà storica senza rischiare di essere esclusi ancor prima di cominciare.

Università numero aperto - Facoltà di Lettere e Filosofia

Lettere Università Roma: all’università di Roma “La Sapienza” l’accesso ai diversi corsi di laurea della facoltà di Lettere e Filosofia è libero, con un test non vincolante per la verifica delle conoscenze. Solo i corsi di lingue sono a numero chiuso.

Lettere Università Milano: alla Statale di Milano la facoltà di Lettere è a numero aperto e non prevede test d’ingresso né corsi di laurea a numero programmato.

Lettere Università Bologna: anche all’Alma Mater di Bologna per studiare Lettere non serve dover sostenere una verifica e l’iscrizione è aperta per tutti gli studenti. Al massimo c’è un test di valutazione.

Lettere Università Napoli: all’Università degli studi di Napoli Federico II per iscriversi a Lettere e Filosofia non serve passare per una prova d’accesso; non è previsto, infatti, il numero chiuso.

Lettere Università Perugia: la facoltà a numero aperto di Lettere dell’Università degli studi di Perugia dà a tutti le aspiranti matricole la possibilità di accedere ai propri corsi di laurea, senza dover sostenere quiz d’ingresso.

Università a numero aperto - Facoltà di Giurisprudenza

Giurisprudenza Università Firenze: la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Firenze, non prevede prove selettive per iscriversi al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza. C’è solo una verifica delle conoscenze.

Giurisprudenza Università Bologna: qui non c’è bisogno di sostenere test d’ingresso per iscriversi a Giurisprudenza. Le future matricole dovranno solo sottoporsi a un questionario di autovalutazione per capire le proprie inclinazioni.

Giurisprudenza Università Milano: libertà d’iscrizione, preceduta da un test di autovalutazione, è la formula presente anche all’Università degli studi di Milano se ci si vuole iscrivere al corso di laurea magistrale in Giurisprudenza.

Giurisprudenza Università Roma: la facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Sapienza” non ha mai introdotto il numero chiuso. L’unico ostacolo tra gli studenti e l’immatricolazione è un test per la verifica delle conoscenze.

Giurisprudenza Università Bari: l’Università “Aldo Moro” di Bari, come quasi tutti gli atenei italiani, per l’iscrizione alla facoltà di Giurisprudenza non ha previsto né il numero chiuso né i quiz d’accesso: la facoltà è a numero aperto.

Università a numero aperto – Facoltà di Economia

Economia Università Genova: per iscriversi alla facoltà di Economia dell’Università di Genova non ci sono sbarramenti o numeri programmati; l’accesso è libero per tutti i corsi di laurea di primo livello.

Economia Università Perugia: anche a Perugia non ci sono particolari ostacoli per immatricolarsi ad Economia; tutti gli indirizzi non prevedono infatti l’obbligo di effettuare test preliminari.

Economia Università Torino: nel capoluogo piemontese se si vuole studiare Economia basta iscriversi all’Università e iniziare a frequentare i corsi. Nessun quiz o test di valutazione per le future matricole.

Economia Università Roma: l’offerta didattica della facoltà di economia dell’Università “La Sapienza” di Roma non prevede il numero chiuso; gli studenti quindi possono iscriversi ai corsi di laurea senza passare per il filtro dei test di valutazione.

Economia Università Bologna: per chi volesse invece frequentare la facoltà di Economia presso l’Università di Bologna consigliamo di fare attenzione al tipo di corso; perché, a seconda dell’indirizzo, ci sono modalità d’accesso differenti: si va dall’ingresso libero al test di valutazione (vincolante ai fini dell’immatricolazione) al numero programmato dallo stesso ateneo.

Università a numero aperto – Facoltà di Scienze

Scienze Università Perugia: l’articolazione della facoltà di Scienze dell’Università degli studi di Perugia è abbastanza particolare. Formalmente l’accesso è libero; in pratica, però, l’ateneo ha deciso di porre un limite d’iscritti, stabiliti secondo criteri diversi a seconda del corso di laurea.

Scienze Università Firenze: a Firenze, invece, si segue la regola generale che vuole solo il corso di laurea in Biologia a numero chiuso; gli altri indirizzi sono però ad accesso completamente libero; nessuna verifica per le aspiranti matricole.

Scienze Università Milano: l’ateneo del capoluogo lombardo è la destinazione perfetta per chi vuole studiare Geologia; è infatti l’unico corso della facoltà di Scienze lasciato ad iscrizione libera; gli altri, invece, prevedono tutti un test d’ingresso.

Scienze Università Roma: “La Sapienza” organizza il test d’ingresso solo per il corso di Biologia, in base al decreto del Miur che ha stabilito un numero fisso di posti disponibili per ogni anno accademico. Il resto dei corsi di laurea è, invece, aperto a tutti.

Scienze Università Bari: qui, oltre a Biologia, tra i corsi ad accesso programmato va aggiunto anche quello in Chimica; i restanti indirizzo rimangono ad accesso libero.

Università a numero aperto – Facoltà di Ingegneria

Ingegneria Università Roma: edile, gestionale, aerospaziale, meccanica, informatica; sono questi i corsi di laurea della facoltà di Ingegneria dell’Università “sapienza” di Roma che prevedono l’accesso programmato e il conseguente test d’ingresso. Gli altri corsi sono però ad iscrizione libera.

Ingegneria Università Trento: in un ateneo in cui quasi tutti i corsi sono a numero chiuso, il corso di laurea in Ingegneria industriale non prevede quiz per potersi iscrivere; cosa che, al contrario, avviene per i corsi in ingegneria civile e informatica.

Ingegneria Università Bologna: L’Alma Mater è una delle poche università in cui tutti i corsi di laurea della facoltà d’ingegneria sono ad accesso libero, senza test d’ingresso né questionari psico-attitudinali.

Ingegneria Università Firenze: qui l’iscrizione alle lauree in ingegneria è libera ma tutte le aspiranti matricole sono tenute a svolgere dei test di verifica che valutino il loro livello di preparazione preliminare nelle materie che andranno ad affrontare una volta immatricolati. Non superarli non pregiudica l’iscrizione ma potrebbe portarli ad avere dei debiti formativi, da recuperare durante i primi mesi di corso.

Ingegneria Università Perugia: Ingegneria informatica ed elettronica sono i due corsi della facoltà d’Ingegneria dell’Università di Perugia a numero chiuso. Per iscriversi agli altri, invece, basta sottoporsi a un test di valutazione delle competenze, non vincolante.

Commenti
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata

Sei curioso di sapere di cosa parleremo mercoledì prossimo? Allora segui il nostro sito per saperlo!

31 maggio 2017 ore 16:30

Segui la diretta