Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Donna: condizione femminile tra '800 e '900

Tesina multidisciplinare sulla condizione della donna dalla nascita del femminismo e analisi sul piano scientifico l'importanza della figura femminile nella scienza.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 6089
  • 30-06-2008
E io lo dico a Skuola.net
Introduzione
Il percorso che ho scelto di presentare è connesso ad un argomento che ritengo fortemente importante e che mi sta molto a cuore, riguarda il ruolo assunto dalla donna nel contesto storico-sociale che si estende dall’800 sino all’età contemporanea.
I motivi che mi hanno condotto alla scelta e quindi all’analisi di tale argomento sono molteplici ma i più importanti sono:
1) la sua attualità;
2)la mia personale volontà di evidenziare il processo discriminatorio a cui la donna è stata sottoposta nel corso dei secoli, e credo di non sbagliare nel ritenere che ancora oggi, anche se in misura inferiore, ne sia soggetta.
La mia è una critica, anche se velata, nei confronti di una società che da sempre ci considera inferiori, che ha più volte, nel corso della storia, ghettizzato le donne dimenticando il ruolo chiave che le stesse hanno assunto e tutt’oggi assumono all’interno di essa, nei suoi molteplici settori.
Per questo evidenzierò:
1) in ambito STORICO la nascita, lo sviluppo del movimento femminista e il ruolo che questo movimento e quindi le sue rappresentanti hanno assunto nella società;
2) in ambito FILOSOFICO mi ricollegherò al femminismo del novecento analizzando la figura di Hannah Arendt e il ruolo da lei assunto in tale contesto;
3) in ambito LINGUISTICO analizzerò la descrizione della donna per due importanti autori dell’Ottocento – Novecento, Huxley & Orwell, ed inoltre l’influenza che una figlia può subire dall’educazione di una madre femminista (Mary Shelley);
4) in ambito LETTERARIO analogamente al precedente il ruolo assunto dalla donna (come Femme Fatale) in D’annunzio e in Verga;
5) in ambito SCIENTIFICO analizzerò il ruolo di Marie Curie nella definizione della radioattività e nella scoperta dei radioisotopi ma, soprattutto, la sua importanza nell’affermazione dell’uso degli apparecchi radiografici (spiegherò la struttura di un apparecchio radiografico digitale che sfrutta un elaboratore e un convertitore A\D). inoltre mi soffermerò su una problematica che oggi è ampiamente connessa alla donna ovvero la fecondazione assistita e infine analizzerò gli effetti negativi della radioattività.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare