Come non scrivere una tesi di laurea: gli errori da evitare

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni

non scrivere tesi

Sul web si possono trovare moltissimi consigli utili per scrivere una tesi, ma di rado qualcuno vi dirà come non si scrive. Ma Skuola.net c’è anche per questo. I tutor di Skuola.net | Ripetizioni specializzati in aiuto tesi vi spiegano ed elencano tutti gli errori da evitare nella stesura del lavoro che vi porterà al tanto agognato titolo di Dottore o Dottoressa.

Trascurare accenti e punteggiatura

Ricordate sempre che, almeno nella vostra tesi, un lettera accentata va di conseguenza scritta con l’accento, anche se è maiuscola. Quindi, evitate di apostrofare un’iniziale maiuscola. In secondo luogo rispettate gli spazi fra la punteggiatura: dopo i segni di punteggiatura (. , : ; ? ! ecc.), comprese le parentesi chiuse, ricordate sempre di lasciare uno spazio vuoto. Invece, le parentesi aperte e le virgolette si comportano al contrario: non devono mai essere seguite da uno spazio, ma sempre precedute.

Sbagliare l'editing

Nella scelta del carattere da utilizzare per la stesura della vostra tesi, tenete presente che una lettura lunga è, senza dubbio, più scorrevole quando è facilitata da caratteri con le “grazie”. Quindi, evitate la scelta di font senza abbellimenti (tipo Arial o Helvetica) e predilegete, invece, caratteri come Times, Times New Roman, ecc. Invece, per quanto riguarda lo stile con cui scrivere il vostro lavoro, ricordate di usarne uno abbastanza lineare e secco. Non scrivete di getto, ma riflettete cercando con cura le parole da utilizzare.

Copiare

Uno degli errori in cui incorrono molti studenti in procinto di laurearsi, è proprio quello di copiare le citazioni senza virgolettarle ed inserirle nelle note a piè di pagina. Ecco, ragazzi questo è un plagio ed è perseguibile penalmente. Quindi, ricordatevi di indicare sempre con molta precisione la fonte. E soprattutto mai copiare, al massimo citate.

Ripetere

Quando si ha a che fare con la stesura di un lavoro molto lungo come la tesi, è facile incorrere nell’errore di ripetere più volte lo stesso concetto o parola. Rileggete sempre quello che state scrivendo ed usate i sinonimi. Certo, un discorso a parte va fatto per le tesi scientifiche. Infatti, in questo caso, visto che ad un termine specifico corrisponde un termine altrettanto specifico, la regola è un po’ più morbida. In ogni caso, evitate affermazioni vaghe ed eccessive.

Coniugare in maniera errata i verbi

Visto che, come abbiamo già detto più volte, la tesi è un lavoro lungo, sarebbe meglio non complicarsi la vita utilizzando tempi verbali con cui è difficile rimanere coerenti. L’uso del presente, in tutti i casi, va più che bene ed è sempre consigliato.

>>> Vuoi avere un aiuto nella stesura della tesi? Rivolgiti ai tutor del servizio Skuola.net | Ripetizioni >>>

Serena Rosticci