Ominide 187 punti

Il Calcio

Il gioco del calcio è, tra tutti gli sport, quello più popolare in Italia. In ogni città, anche piccola, esiste un campo da calcio o comunque un pezzo di prato per potersi divertire con il pallone.
Anche nei centri più piccoli, dove non esiste uno stadio, si trova una piazza o una via dove i bambini si radunano per fare una partita. Io abito in un quartiere periferico e quasi tutti i giorni, finita la scuola, ragazzi giocano a calcio e si sentono schiamazzi e urla che danno allegria.
Molti altri sport, per essere praticati, richiedono attrezzature costose e luoghi adatti. Invece per una partita di calcio basta avere un qualsiasi spazio, una palla e degli oggetti come due felpe o dei sassi per fare la porta. Non servono molte cose per creare due squadre avversarie pronte ad affrontarsi e competere tra di loro per la vittoria.
La televisione, i giornali, le associazioni sportive fanno una grossa promozione al gioco del calcio. Sono pochi i ragazzi italiani che non seguono questo sport, che non lo commentano e che non abbiano mai discusso con altre persone sostenendo la propria squadra.

Le reti televisive si contendono l’esclusiva per la messa in onda delle partite, soprattutto di quelle disputate tra squadre di livello internazionale. Poiché, un folto pubblico di amanti del calcio è disposto a pagare l’abbonamento per assistere alle partite della propria squadra del cuore alla televisione, magari in compagnia di amici.
Il risultato delle partite della domenica è sempre un appassionato argomento di discussione. Le mie amiche ed io non ne parliamo molto ma, spesso, il lunedì mattina a scuola, sento commenti da parte di altri coetanei sui vari goal e le azioni che ci sono state durante le partite del giorno precedente. Nei bar, quando la gente si ritrova magari per la colazione o per il caffè, si creano animate discussioni a proposito delle azioni di gioco controverse. Alla televisione ci sono appositi programmi per il commento delle partite che coinvolgono gli appassionati di questo sport.

Registrati via email