pattu88 di pattu88
Ominide 50 punti

Rapporto giovani con la scienza
“Avvicinare la gente, soprattutto i giovani, al mondo della scienza è uno dei principali obiettivi che si prefigge "Il festival della scienza" inaugurato stamani a Genova” sono le parole di Fabio Mussi, ministro dell’università e della ricerca.
Perché ci dicono questo? Forse ci vedono disinteressati? Mmm non credo sia proprio così avrebbe dovuto correggersi e dirci “uno dei principali obiettivi del festival della scienza è farvi sapere cosa vi succede intorno!!!”
Credo che sia una cosa un po’ brutta da dire ma più si va avanti nel futuro e più mi accorgo che noi veramente non sappiamo niente di ciò che ci circonda; l’interesse c’è a saperlo solo che a lungo andare manca la voglia. Ma siamo sicuro che tutto questo è solo un compito nostro? Compito dei giovani che spesso e volentieri sono accusati di essere ingoranti!!
Io amo molto ciò che riguarda la scienza, la ricerca, la scoperta; ma mi rendo conto che se mi interessa devo muovermi da sola, c’è un distacco totale da noi(mondo ignorante) a loro (gli scienziati). La colpa può essere attribuita a molti, in primis: la scuola e la tv!!
Cosa gli costa a del Noce aggiungere un programmino sulla SCIENZAAA!!??Piero Angela non ne può più, NEAPOLIS dura 5 minuti e il resto è reality: i naufraghi di là, i cowboy di qua, il circo, le ripetizioni di italiano ad una showgirl dura come il muri!!Ecco di cosa viviamo, siamo distaccati dal mondo vero e siamo attaccati al finto!
Il ruolo della scienza è importantissimo, fondamentale per il nostro sviluppo, è attuale più di ogni altra cosa eppure nessuno ci aiuta a entrare nel suo mondo!Non credo sia possibile essere catapultati in una ipotetica università senza capire una mazza di niente!ci sarebbe troppa confusione nel nostro cervello!
Siamo degli spettatori che si fermano a guardare solo alcune battute di un’opera bellissima!!

Registrati via email