Genius 3188 punti

Le lingue

In tutte le scuole superiori si studia come minimo una lingua. Questo perché, attualmente, una persona deve sapere almeno l’inglese in quanto con il boom del turismo le attività che richiedono la conoscenza delle lingue sono molte di più rispetto a qualche anno fa.
Nelle scuole che non hanno un indirizzo linguistico il programma di studi prevede solo l’inglese perché è la lingua più diffusa al mondo e con cui le persone di diversa nazionalità comunicano.
Invece nelle altre scuole dove vengono dedicate più ore allo studio delle lingue straniere oltre all’inglese vengono studiate altre lingue come francese, spagnolo e tedesco.
Secondo me le scuole fanno bene a far studiare le lingue ai ragazzi perché poi, una volta finita la scuola, nel mondo del lavoro sono importantissime.
Tuttavia non sono essenziali solo per le persone che lavorano all’estero o che fanno lavori che richiedono una certa conoscenza linguistica ma anche per chi pur lavorando in Italia ha necessità di avere almeno le nozioni base della lingua perché può capitare che turisti stranieri, entrino, ad esempio, in un negozio e il proprietario non capisca cosa gli viene chiesto.

Oppure può capitare, soprattutto nelle città d’arte, che un turista ti fermi per avere qualche informazione e per non essere completamente impreparati si dovrebbe saper almeno in parte rispondere.
A questo proposito mi è capitato di assistere ad una scena mentre ero in treno e stavo tornando a casa. Una turista cinese chiedeva, in inglese, ad una ragazza seduta accanto a lei tra quanto il treno sarebbe arrivato alla stazione di Montevarchi. La ragazza un po’ gesticolando e con un inglese molto semplice ha cercato di rispondere a quella domanda.
Perciò per qualsiasi lavoro, dove più dove meno, le lingue sono molto importanti. Inoltre per chi ama viaggiare servono per comunicare con le altre persone e per conoscere gente nuova che ha usi, costumi e modi diversi da noi.

Registrati via email