Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

La violenza oggi

Basta guardare la tv o leggere un giornale per rendersi conto di quanta violenza capita nel mondo e di quanti problemi effettivi ci sono.Eppure, nonostante l'alto livello di civilizzazione, forse proprio a causa di questo, ci sentiamo insicuri e minacciati,dal mondo che ci circonda e dalle persone che ci circondano.A mio avviso, le nostre aspettative di sicurezza sono aumentate, così come il desiderio di condurre una vita lunga e piacevole.E d'altra parte la fine delle ideologie, l'indebolimento delle fedi religiose, quella che viene denominata la secolarizzazione del mondo, fanno sì che le nostre idee e le nostre paure aumentino. Tutti finiamo per orientarci ad un edonismo spicciolo, ad una ricerca ossessiva del piacere e del divertimento immediati, ai soldi, alla carriera, al potere.
Secondo me, la violenza prospera su un terreno di eccessiva tolleranza maturato in alcuni ambienti religiosi e intellettuali. Per cui il criminale gode di eccessive giustificazioni, si cerca sempre un alibi alle azioni più riprovevoli, che so: i traumi infantili, l'esclusione sociale, la famiglia, la scuola, la società,la politica la societa si cerca sempre di dare le colpe a chi non ne ha.

Il concetto di "responsabilità" deve tornare a far parte del vocabolario delle società occidentali,e non solo dal fatto che non solo noi abbiamo bisogno di essere responsabili ma dal fatto che cosi eliminiamo anche un po di violenza.La società, chi è preposto all'ordine pubblico, non può tollerare i comportamenti violenti, anche quelli di minore entità. Anzi si è visto che la politica della "tolleranza zero" negli Stati Uniti ha dato ottimi risultati. Le teorie "idrauliche" sul comportamento umano, forse hanno fatto il loro tempo. Comprimere, coartare la violenza non significa renderla più esplosiva e pericolosa.Certamente la repressione non basta. Difendersi dai delinquenti non è l'unico mezzo per bonificare la società,ma cercando di evitare che tante cose capitano magari intervendo prima dove è neccesario. Quindi conviene intervenire a monte o meglio quando la persona e piccola gia dalle scuole elementari bisogno insegnare ad amare non ad odiare.Quindi la cosa migliore da fare è educare i nostri figli a vivere una vita amando il prossimo non odiando,e magari anche con qualche videogames violento in meno non guasterebbe la nostra socièta.

Registrati via email