Home Invia e guadagna
Registrati

Password dimenticata?

Registrati ora.

Razzismo (9930)

Testo argomentativo sul razzismo che spiega cos'è e verso chi viene attuato e analizza il tema dell'emarginazione sociale

E io lo dico a Skuola.net
Il razzismo

Cos’è? Verso chi viene attuato?

tesi: le persone straniere non devono essere emarginate per due motivi:
1. perché siamo tutti uguali e perché queste persone sono deboli psicologicamente e devono essere aiutate
2. perché non deve esistere una piramide sociale che porterebbe ancora ad una razza migliore e una razza minore come il nazismo.
Chi è contrario a queste ipotesi, lo è per colpa dei pregiudizi, per me queste persone prima di criticare lo straniero dovrebbero conoscerlo.
Nel mondo molte persone vengono emarginate dalla vita sociale perché hanno diversa cultura, diversi usi e costumi e perché hanno la pelle di un altro colore.
Questo fenomeno, nato nell’ottocento in America con lo sfruttamento della schiavitù, viene definito con il nome di razzismo. Il razzismo non si attua solamente nei confronti di persone di razze diverse, ma anche di uomini considerati “diversi”: ad esempio parte della popolazione delle regioni settentrionali d’Italia considera quelle del sud Italia inferiori. A mio avviso non si devono rifiutare gli individui “diversi” per tre motivi importanti:
* innanzitutto perché gli studiosi di genetica hanno affermato che tutta la razza umana è nata da un'unica specie: l’homo sapiens, un umano simile ad una scimmia che è vissuto nel II secolo d.c. Ne consegue che, indipendentemente dal colore della pelle e dalla provenienza, siamo tutti uguali e dobbiamo avere tutti gli stessi diritti e gli stessi doveri.
* il secondo motivo è che non deve esistere una piramide sociale, dove ci sono razze migliori e peggiori. L’umanità, a causa di queste idee, ha già compiuto nel passato uno sbaglio immenso: il nazismo, che proclamava la superiorità della razza ariana rispetto a quella ebrea. Per questo motivo è stato compiuto l’atto storicamente più esecrabile che gli uomini potessero fare nei confronti di altri uomini: l’olocausto!
* Infine a mio avviso nel mondo non deve esistere il razzismo anche perché un immigrato che giunge in una nazione estera non può più contare sull’aiuto dei familiari e degli amici nei momenti di crisi.
Ha bisogno di un sostegno morale e psicologico che può ottenere solamente da persone di un'altra nazione.
Parecchi individui ragionano in modo diverso e pensano che coloro che provengono da paesi esteri devono essere emarginati soprattutto a causa di alcuni pregiudizi: temono che l’individuo straniero danneggi l’attività economica dello stato stesso, occupando posti di lavoro, e modifichi le abitudini di vita, portando usi e costumi provenienti da paesi lontani.
A mio parere questa ipotesi non ha nessun fondamento, perché prima di criticare una diversa cultura e differenti abitudini bisogna sforzarsi di comprenderle e accettarle. Per tutte le motivazioni che ho testé elencato sono fermamente convinto che il fenomeno del razzismo sia un comportamento infantile e sbagliato.
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare