Ominide 70 punti

Mi presento, mi chiamo Aurora, ma avrei anche potuto chiamarmi Dolores o qualunque altro nome sarebbe passato di mente ai miei genitori, o Dario, se fossi stata un maschio. Ho quattordici anni e frequento il liceo scientifico. La scuola mi piace, perché passo tutta la giornata insieme ai miei compagni e perché si imparano cose nuove, ma indubbiamente mi piacciono molto di più le vacanze; frase scontata che presumo direbbe chiunque, ma a me l’estate piace veramente tanto. In estate sono più allegra, più spensierata, più libera e meno stressata. Io mi reputo una persona solare, molto curiosa, sognatrice, pessimista, un po’ pazza e credo che anche le persone che mi stanno attorno possano riconoscermi in questi aggettivi.
Purtroppo sono anche una di quelle persone che non riesce a smettere di farsi innumerevoli paranoie, spesso inutili e senza senso e le mie amiche lo sanno molto bene, poiché mi sopportano sempre. Conoscono molto bene anche tutte le mie fissazioni più strane, come non camminare sopra i tombini o le griglie che ci sono per strada perché potrebbero cadere proprio mentre ci sei sopra e tante altre cose. Il mio carattere mi porta ad essere una persona buona, ma se sono arrabbiata o soprattutto se mi fanno arrabbiare divento lunatica, vendicativa e piantagrane.

Le mie qualità migliori sono l'esuberanza, la voglia di divertirmi e vivere la vita all’ennesima potenza, mentre odio il mio modo di buttarmi giù di morale, di non credere in me stessa e il mio pessimismo; non sopporto anche essere obbligata a fare qualcosa, chi non sa stare agli scherzi, l’arroganza e la falsità, mentre invece amo ridere perché trovo faccia bene, dormire fino a tardi la mattina e ballare, ma anche il cioccolato, i film violenti (cosa un po’ strana per una ragazza), il Natale e il cocco.
Sono anche una persona molto emotiva e sensibile che a volte non riesce a trattenere le sue emozioni o esplodendo in un bagno di gioia, saltando e condividendo la sua gioia con chi mi vuole bene o commuovendosi, spesso anche solo per un film o una storia triste.
Un’altra cosa che adoro è lo sport. Ne ho praticati un bel po’, ma quest’anno ancora non so che fare. Sin da quando ero piccola seguo il Motomondiale, mi piacciono molto i motori e le auto da corsa. Ho tanti sogni, tanti realizzabili e tanti che resteranno solo sogni. Non potrei vivere senza la musica. Ne ascolto tantissima, sin dalla mattina presto: mi sveglio e prima di andare a scuola mentre mi preparo, accendo già lo stereo ma ovviamente con un volume bassissimo; quando invece sono a casa da sola mi piace alzare il volume al massimo e sentirmi la musica rimbombare dentro, come in discoteca o ad un concerto.
La cosa che più non tollero è il tradimento da parte di un amico, anche perché non riesco proprio a capire come faccia una persona che ti ha voluto bene a mentirti e prenderti in giro. Mi fa paura invece l’ignoranza, la perfidia e il pensiero di perdere le persone a cui tengo. Davvero importante per me è l’amicizia. Non saprei stare senza gli amici; un amico per me è una persona schietta, fidata, che sa capirmi e spronarmi e che ovviamente mi vuole bene. Io mi ritengo fortunata perché sono certa di avere dei veri amici e amiche. Parlare di me, anche se talvolta non lo trovo per niente facile, mi piace perché credo aiuti le persone a conoscermi meglio.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email