sbardy di sbardy
Admin 22784 punti

La New Age

Alcuni le davano per spacciate, schiacciate dalla trionfale marcia della Ragione: i fatti li hanno smentiti. Fedi e religioni sono vive e vegete. L'Islam fiorisce, il cristianesimo resiste, nuovi culti impazzano, soprattutto nelle ricche società occidentali. Mettiamoci l'anima in pace: anche nel XXI secolo potremo credere in qualcosa. Su scala mondiale, l'80 per cento circa della popolazione professa un credo religioso. I musulmani ammontano a più di un miliardo, una comunità di poco superiore a quella cattolica. Ateismo e agnosticismo progrediscono invece lentamente. Sono in ascesa, inoltre, in Occidente nuove forme di spiritualità, come quella "New-Age".
Cosa cerca l'individuo realmente nella tentazione New-Age? L'uomo di oggi che risente del fascino di questa corrente di pensiero è, senza dubbio, insoddisfatto, da una parte, della realtà sociale e civile del nostro paese e, in generale, del nostro Occidente, che è piuttosto avaro di valori e di spiritualità, e, quindi, ha voglia di uscire da questo materialismo goffo ed edonista che ci caratterizza a livello planetario; dall'altra, forse ha bisogno di dare maggiore smalto alle religioni tradizionali, perché si accorge che spesso queste ultime alimentano discorsi di fede, ma non grandi passioni di fede. Oggi c'è indubbiamente un ateismo strisciante nella nostra epoca e allora cerchiamo surrogati: perfino gli oroscopi e l'astrologia sono dei surrogati. È importante, di conseguenza, scavare dietro il fenomeno "trendly", cioè che fa tendenza, per vedere qual è il malessere profondo che ci portiamo appresso e che cerchiamo in qualche modo di rappresentare attraverso queste passioni di spiritualità e di religiosità esotiche, vendute un po' a buon mercato. La spiritualità New-Age è, dunque, una risposta insufficiente ad una domanda vera: è insufficiente perché i cultori di tale corrente risolvono il loro bisogno di spiritualità in riti puramente esteriori, quale può essere il radersi a zero i capelli o il vestirsi di un determinato colore, cercando di creare simbolicamente alcuni passaggi per arrivare a formulare una concezione e visione del mondo. Si tratta di passaggi comprensibili ma insufficienti per far nascere una nuova religione.

Registrati via email