sbardy di sbardy
Admin 22785 punti

La mucca pazza
Aiutandoti con la lettura dei giornali, esponi tutto ciò che sai sul caso della mucca pazza

La sindrome della mucca pazza è stata scoperta per la prima volta nel laboratorio centrale di veterinaria di Weybridge nel 1986 dal Professore Luc Montagner, scopritore anche del virus HIV dell'AIDS. Questa malattia nasce da una anomalia di una proteina detta Prione. Non è contagiosa, di fatti si trasmette tramite il cibo. Con questa malattia, detta anche Encefalopatia Spongiforme, la mucca, perde le forze e il cervello diventa una sorta di spugna, cosa che toglie tutte le facoltà motorie fino alla morte. Quando si scoprì questa sindrome nel 1986 inizialmente lo stato e alcuni allevatori, decisero di tener nascosto il fatto per il guadagno. Nel 1988 dopo alcuni casi di persone contagiate, lo stato emana la legge di dover dichiarare i bovini infetti e dal 1990 esiste l'obbligo di uccidere e di distruggere le carcasse degli animali affetti dalla BSE. Non si sa la dose precisa che basta per essere contagiato. Nel 1996 il Regno Unito annuncia che c'è una nuova malattia che può essere letale per l'uomo e che è una variante della sindrome di Crentrfeld-Jacob. L'uomo ha fatto diventare le mucche da erbivore a carnivore solo per avere bovini più redditizi, rompendo così un ciclo naturale. Gli ultimi studi dimostrano che la sindrome della mucca pazza è trasmettibile anche tramite trasfusioni di sangue o tramite strumenti operatori poco disinfettati, infatti è accaduto in Inghilterra che una mamma affetta dalla BSE ha trasmesso la malattia al figlio nel feto e per salvarlo, hanno dovuto fare un parto cesareo, dopo l'operazione, i bisturi non sono stati disinfettati bene e così a un altro cesareo sono stati contagiati un'altra mamma e suo figlio. Inizialmente si pensava che il latte e i suoi derivati erano sicuri, invece si è scoperto che anche tramite questi si può essere contagiati. Lo stato per far fronte a questa situazione ha deliberato la legge con cui i macellai sono costretti a mettere le carte d'identità sulla carne, cioè la loro provenienza, e a che controlli sono stati sottoposti, comunque si sospettano molti imbrogli e le statistiche per sono da incubo, nei prossimi anni saranno contagiati dalle 136.000 alle 500.000 persone dal morbo della mucca pazza.

Registrati via email