TEMA - UN MARE VESTITO D’INVERNO

Il mare d’inverno mi mette molta tristezza, perché non si odono le voci dei bambini felici, non ci sono gli ombrelloni colorati e gli asciugamani stesi sulla spiaggia, non ci sono bambini che fanno castelli e giocano con secchielli e palette, che si rincorrono, effettuano gare di tuffi, di nuoto. Gli stabilimenti balneari, ormai chiusi sembrano costruzioni abbandonate e spesso diventano micro discariche o sono ritrovo di tossicodipendenti o ripari per i barboni.
La spiaggia deserta mette malinconia, perché rende l’idea dell’abbandono, della trascuratezza in quanto non c’è nessuno che la pulisce. Al posto delle conchiglie si trovano bottiglie di plastica, lattine, mucchi di alghe, qualche siringa, catrame, portati dal mare o buttati da gente incivile. Il mare sul bagnasciuga lascia ciò che l’uomo butta in acqua, dai carburanti delle navi, alla spazzatura, ma anche piante marine, resti di pesci morti.
Spesso c’è vento che riempie occhi e capelli di sabbia e si deve stare attenti agli schizzi delle onde ma si percepisce l’odore del sale e dello iodio che fa tanto bene alla nostra salute. Il mare d’inverno è spesso burrascoso, agitato, scuro. La bianca e densa schiuma delle onde si infrange sugli scogli schizzando eventuali passanti mentre, sulla spiaggia, arriva molto oltre il bagnasciuga.
La sabbia è fredda, molto umida, fradicia sul bagnasciuga, perché il sole non ce la fa ad asciugarla.
È triste non poter stare liberi in costume fino al tramonto e non poter correre a piedi nudi sulla sabbia e nell’acqua del mare. I gabbiani, finalmente liberi di girare indisturbati nel loro ambiente naturale, volano da tutte le parti tuffandosi a pelo d’acqua per prendere qualche pesce.
Non si sentono rumori a parte quello delle onde che si infrangono sugli scogli o sul bagnasciuga e il verso dei gabbiani. Ascoltando questi rumori si prova un senso di pace ma anche di solitudine e di nostalgia per l’estate ormai passata.
Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email