Ominide 50 punti

Carissimo amico,
ho pensato molto prima di scriverti, mi sono sentita combattuta, non trovavo le parole adeguate ho ancora difficoltà ad esprimerti quel che sento. Venire a conoscenza del tuo modo di vivere, delle tue difficoltà, delle lotte per la sopravvivenza che quotidianamente devi combattere, mi ha commosso, a stento ho trattenuto le lacrime, mi sono sentita una vera privilegiata. Soprattutto ho provato, non ti nascondo, sollievo per me, ma tanta rabbia per te. Come è possibile, che alle soglie del terzo millennio, nell’era dell’informatica e della globalizzazione, esiste ancora questo divario così netto tra ricchi e poveri, tra paesi sviluppati e non. Ho immaginato una tua giornata tipo ed ho provato, credimi, una profonda sofferenza nel pensare che , ogni giorno percorri chilometri per attingere qualche litro d’acqua, che magari non è nemmeno perfettamente pulita. Sono inorridita al pensiero che spesso non hai nulla da mangiare e per placare i morsi della fame, mangi radici, o cosa ben peggiore, insetti e ratti.

Carissimo, hai tutta la mia solidarietà e non solo. Noi giovani, ci batteremo in prima linea, affinché questa disparità sia una volta per tutte annullata. I paesi industrializzati devono rendersi conto che le risorse vanno distribuite. Gli interessi economici devono lasciare spazio all’umanità, che caratterizza ogni uomo in quanto tale. Non dimentichiamo, che il tuo splendido paese: l’Africa, è stato derubato, rapinato elle sue risorse, sottomesso agli interessi dei “grandi”.
Ancora oggi le multinazionali sfruttano i vostri suoli per coltivazioni che a voi non servono. Solo in nome dei loro loschi interessi. Non temere, le cose cambieranno. Io ti regalo la mia amicizia, la mia solidarietà, il mio affetto ma soprattutto ti regalo la promessa che da oggi non hai trovato solo un amico, bensì hai trovato colei che si attiverà affinché la tua vita possa essere anche solo in parte alleggerita. Mi attiverò affinché qualcosa cambi. Adotteremo te, la tua famiglia e la tua tribù, inviandovi non solo aiuti economici, ma soprattutto mezzi e persone che possano aiutarvi a realizzare le infrastrutture essenziali che vi consentano di vivere una vita meno onerosa e rendendovi economicamente autosufficienti. Il nostro aiuto vi inonderà; apporterà un sollievo concreto ma soprattutto vi darà la consapevolezza del nostro grande affetto e della nostra volontà di cambiare assolutamente le cose. Contemporaneamente, realizzeremo campagne di sensibilizzazione, affinché un numero sempre più cospicuo di persone, sostenga la vostra causa.
Credimi amico, da oggi non sei più solo. Goccia a goccia cambieremo questo nostro mondo, anteponendo l’amore e la solidarietà agli interessi economici.
Abbi fiducia, sicuramente ci vorrà del tempo, ma il mondo cambierà.
Un abbraccio forte e a risentirci presto.

Registrati via email