Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Il futuro

Tema sul futuro: riflessioni personali su come affrontare le sfide quotidiane e pensare ad una realtà oltre il presente

E io lo dico a Skuola.net
Il futuro
Futuro: che sarà, che verrà, che avverrà. É questa la definizione presa dal dizionario di futuro. La parola futuro, alla maggior parte della popolazione evoca macchine super-sofisticate, o banalmente semplici che schiacciando un solo tasto ti risolvono la vita. Macchine completamente diverse.Ma c' è una cosa che le accomuna: l' appartenenza a un mondo irreale, che viene immaginato come il futuro, il nostro destino. Fino a qualche anno fa si immaginava il 2000 come un anno pieno di attrezzature e macchinari fantascientifici, distaccato dagli '90. Ora, in questo 2000 cosa cavolo è cambiato rispetto agli anni passati? Niente, ecco la risposta!!!! Certi cambiamenti non potevano certo avvenire nell' arco di dieci anni, giusto? La mia vita futura! Non potremo mai sapere cosa ci succederà andando avanti nel tempo con la nostra vita! Astrologi, oroscopi, chiromanti tarocchi e veggenti. Tutte baggianate!!! Il lavoro di questa gente non è prevedervi il futuro, ma aspirarvi soldi! Voi credete che dando a un uomo o a una donna nome, data, ora e luogo di nascita di nascita (più una cospicua somma di denaro) questo (o questa) vi sappia dire cosa vi succederà?? E poi, scusate, anche se vi dissero la verità, come potreste voi cambiarla se magari è una cosa brutta, se è scritta nel destino??? Ma forse questa è una parentesi che non centrava quasi niente!!! Comunque, ritornando al discorso della mia vita futura! Cosa potrebbe succedermi?? Potrei scoprire qualche vaccino contro la malattia più terribile del mondo? Oppure potrei diventare una rapinatrice?? Non immagino come sarà il mio futuro! Non riesco proprio a immaginarlo! Saro io che non voglio immaginarlo per avere il gusto di viverlo e scoprirlo fino in fondo, o sarà perchè non abbastanza fantasia? Proprio non lo so!!! E cosa succederà ai miei amici, ai miei parenti, insomma, alle persone che mi stanno vicine?? Chissà! Comunque sforzandomi, dovrei pur immaginare qualcosina!! Prima di tutto non immagino apparecchiature stravaganti o extra-futuristiche! Le solite macchine, i soliti treni, insomma, i soliti mezzi di trasporto, al massimo con qualche carburante meno costoso e più comune! Forse le case cambieranno. Nel futuro della mia città vedo grattacieli e ville! Una cosa che sperò cambierà è la quantità di spazi verdi nella città: molti di più, più puliti e più sicuri! Ma la cosa che più preme che cambi è la gente. Voi forse penserete che mi riferisca ai criminali, agli assassini, ai rapinatori. Certo, anche a loro. Ma anche a noi. Non soltanto quelli che stanno dietro alle sbarre sono persone incivili. Anche quelli liberi. L' inciviltà, il rispetto per gli altri si vedono anche dalle piccole cose. I vandali, o anche le persone che se ne fregano dello stato della propria città e continuano a sporcarla volontariamente fanno parte delle persone che secondo me dovrebbero cambiare, e parecchio anche!! Comunque, ciò che mi attira della vita futura sono i progressi che, secondo me, la medicina e la scienza faranno. Vaccini contro malattie mortali, o comunque altri tipi di medicinali secondo me sono molto importanti, e sono quasi sicura che qualcuno, riuscirà ad inventarli prima o poi. E poi chissà che qualcuno non conosca veramente uno dei tanti, sospirati, visti dappertutto alieni. Tutto è possibile, no?? Forse sono di più le cose che temo che quelle che mi attraggono. Temo la crescita dei malviventi. Ormai uno con quello che sente al telegiornale, non si fida neanche più ad uscire da solo. Se ha paura un adulto, cosa deve fare una ragina di 12/13 anni?? Un altra cosa che mi preoccupa è la diminuzione dei posti di lavoro! <<Ormai siamo nell' era della tecnologia, c' è sempre meno bisogno di manodopera!!>> dicono fieri gli imprenditori, senza preoccuparsi degli operai, della gente comune, che ha bisogno di lavorare per mantenere la propria famiglia. Naturalmente, se ce l' hanno la famiglia!! Tra i giovani si sta facendo largo la sindrome di Peter Pan!! Ovvero, i ragazzi che dovrebbero trovarsi l' anima gemella e preoccuparsi di combattere la crescita zero, se ne restano a casa da mammina e papino, per farsi coccolare e soprattutto mantenere. Così, non c' è bisogno di lavorare, e si può andare in giro con gli amici! Comunque, io credo che pensare al futuro sia inutile. La mia idea è che bisogna vivere il presente, ma viverlo intensamente, in tutte le sue parti, nella gioia, nel dolore, nella felicità e nella tristezza, preoccupandosi minimamente di ciò che verrà dopo. È nel presente che si vive, non nel futuro. Forse ho esposto un po' male le mie idee, ma la sintesi è questa: \/\/ PRESENTE; /\/\ FUTURO!!!
Registrati via email
Skuola University Tour 2014