Ominide 13 punti

Falcone e Borsellino

La vita di Borsellino e Giovanni falcone non è stata mai facile, ma loro non si sono mai fatti mettere i piedi in testa dalla mafia grazie anche alla fedeltà allo Stato e alla giustizia. Entrambi avevano una forte personalità, consapevoli che ognuno di loro che entrava nell'aula bunker sarebbe morto per colpa della mafia. Degli uomini che non si sono mai rassegnati neanche davanti alle morti dei suoi carissimi amici ma anche a chi non riusciva a capire la loro missione, cioè quella di far sparire la mafia non solo da Palermo, ma anche da tutta l'Italia. Loro rinunciarono allo vita normale piena di divertimenti, gioie e felicità e accettarono la vita blindata seguita dalla scorta ormai diventata nauseante per i figli di Borsellino che si vergognavano di andare a scuola scortati. Ma loro capirono che se avessero avuto una vita blindata la loro libertà sarebbe stata regalata ai cittadini di Palermo. Alla fine Borsellino, dopo la morte di Falcone, amico di infanzia oltre che di lavoro, si allontanò pian piano dai suoi figli perchè in caso di morte non soffrissero per lui. Io penso quindi che questi due eroi hanno dato un'immagine significativa a tutti noi giovani.

Registrati via email