Erectus 1160 punti

Il 10 dicembre è l'anniversario della dichiarazione universale dei diritti dell' uomo.Dichiarazione scritta dopo la seconda guerra mondiale contro gli orrori dei nazisti.

La dichiarazione parte dal riconoscimento della dignità , dei diritti e costituisce il fondamento della libertà e della pace nel mondo.
La storia racconta che spesso queste dichiarazioni vengono ignorate.Fortunatamente io vivo in un paese libero seppur spesso al telegiornale ascolto notizie che raccontano storie di persone schiave di soprusi da parte di gente cattiva.

Il primo articolo dice che :
tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali ,in dignità e diritti. essi sono dotati di ragione e coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

L'uomo del 2000 è un uomo libero poiché è libero di scegliere , professare la propria religione , di esprimere le proprie idee e scegliere ciò che ritiene giusto per se.

Bisogna dire però che la modernità ,l' evoluzione, le scoperte han fatto si che l'uomo sia libero ma è anche schiavo delle comodità che ha creato.
Ciò che è più importante è che bisogna aiutare chi è schiavo dei soprusi e non può vivere la sua vita in tranquillità perché altri non lo permettono.
Basta soffermarsi ad un semaforo e vedere bambini costretti a lavorare pulendo i vetri delle auto o vendendo fazzoletti invece di andare a scuola che è un diritto di tutti.

Per vivere liberi bisogna rispettare le regole che permettono di non degenerare fino ad arrivare al caos totale.
La libertà è una delle maggiori conquiste dell'uomo e dobbiamo difenderla da chi vuole sopprimerla.

Registrati via email