Ominide 492 punti

Il cibo

Il cibo è alla base della nostra vita. Ognuno di noi per svolgere le attività di ogni giorno ha bisogno di assumere un determinato numero di calorie che possono venire somministrate in diversi modi. Ciò che mangiamo abitualmente va a costituire la nostra dieta quotidiana che varia fortemente da persona a persona. Mangiare alimenti sani nella giusta misura porta il nostro corpo a svilupparsi nel modo adeguato e al contrario una dieta fatta di eccessi e cibi grassi può comportare non solo all’aumento di peso ma anche a vere e proprie patologie fisiche. Da questo punto di vista quindi si può affermare che è ciò che ingeriamo che fa di noi quel che siamo. In effetti il tipo di alimentazione che una persona consuma non solo ha conseguenze dirette all’esterno ma può essere indicatore anche dello stato mentale e psicologico di un individuo. Mangiare troppo come non mangiare per niente riflettono spesso situazioni di stress, insoddisfazione, che non avendo altri modi per emergere vengono ad esprimersi attraverso il cibo. Avendo un effetto diretto sul nostro aspetto fisico il cibo viene a costituire un rimedio, un mezzo attraverso il quale comunicare all’esterno situazioni che a parole non potrebbero venire espresse. Mangiar bene, a volte concedendosi anche alcuni fuori programma, è il modo più concreto con cui prendersi cura di se stessi. Al contrario quindi minare la nostra salute attraverso esso comunica uno scarso amore verso la persona che si è e dalla quale ci si vuole allontanare. Ciò che mangiamo , come mangiamo esprimono quindi importanti particolari sulla nostra persona. Se poi vengono prese in considerazione non le abitudini di una singola persona ma di una certa comunità possiamo vedere come l’alimentazione sia alla base stessa della cultura di ogni popolo. E’ grazie ad esso che per secoli intere famiglie hanno avuto modo di ritrovarsi, comunicare tra di loro, sviluppare pensieri ed idee arrivando col tempo a costituire la cultura che tutt’oggi li caratterizza e alla quale ancora oggi, seppur non così fortemente, siamo legati. Una società quindi nella quale si trovano numerosissimi casi di obesità ci porta il quadro di una situazione nella quale il consumo massiccio di cibo spazzatura, economico certo ma estremamente dannoso per la nostra salute, sia ormai una costante comune e ancora frequenti casi di anoressia ci portano importanti informazioni sui problemi ai quali purtroppo molti ragazzi si ritrovano ad affrontare determinati da situazioni famigliari difficili, problemi con i coetanei, imitazione di modelli di bellezza proposti attraverso la televisione. Il cibo è quindi specchio non solo di ognuno di noi in quanto persona ma anche della società che ci circonda Ovviamente questo non significa che il cibo da solo sia l’unico elemento che possa andare a formare una persona o a caratterizzare una comunità. Anche l’ambiente in cui esso cresce,le persone che lo circondano, i problemi politici, sociali di ogni paese sono fattori determinanti però è comunque importante ricordare la posizione che esso ricopre.

Registrati via email