Ominide 27 punti

Ognuno nella sua vita si è sicuramente innamorato. Ci si innamora del migliore amico, del ragazzo che incontri per i corridoi di scuola o sull'autobus, del proprio collega di lavoro, del vicino di casa o persino del proprio cugino. Questo è un amore che, se stiamo parlando di quello vero e proprio, possiamo definirlo ‘normale’ dove due persone si conoscono, si frequentano, si innamorano ed iniziano la loro relazione. Ma c’è un altro tipo d’amore, il più crudele, quello che quasi uccide le sue vittime: si chiama amore non corrisposto.
Come detto prima, la maggior parte delle storie d’amore è tra persone che si innamorano l’una dell’altra. Ma il resto delle altre persone? Quelle che s’innamorano “da sole”? Penso che tutti prima o poi, nella loro vita siano state o saranno vittime di un amore unilaterale. Quest’amore, se così possiamo definirlo, è quell'amore che ti lacera il cuore ma continua imperterrito a crescere dentro di te. È quell'amore che ti illude, che ti fa sperare fino all'ultimo, fino a quando la persona di cui sei innamorato ti sbatte in faccia la verità e a volte, seguita anche da un ‘mi dispiace’. Succede a tutti, da quando si è adolescenti a quando si è anziani perché nessuno può decidere quand'è l’ora di innamorarsi. La ‘fregatura’ sta quando si tratta di un amore a senso unico che ti porta a soffrire per una persona ma il dolore, in questo caso, è un senso di non riconoscimento. Succede quando mandiamo tutte le nostre energie ad una persona e non vengono ricambiate. Trattasi di amore condizionato, in quanto si fa di tutto per quella persona, ma si pretende qualcosa indietro. Se fosse amore incondizionato, non ci si interesserebbe al fatto di essere ricambiati o no, a prescindere da qualsiasi cosa si da, una persona darebbe il suo amore senza chiedere niente in cambio. È come pensare al momento in cui si da l'elemosina: nessuno chiede niente in cambio, fa semplicemente una donazione. L'amore infatti, è come una donazione, si dà non chiedendo niente in cambio, ma per il semplice gusto di dare a qualcuno qualcosa che è solo nostro. Se poi ci viene reso qualcosa, allora si può parlare di qualcosa di più elevato dell'altruismo. Allora si parla di condivisione, di relazione, di sentimento di unità. Si sta male quando ci aspettiamo qualcosa che non torna indietro. In amore bisogna essere in due ed una delle cose più dure nella vita, è vedere la persona che ami, amare qualcun altro, per questo ho scelto la canzone ‘T’innamorerai’ di Marco Masini per esprimere i sentimenti o meglio, i pensieri di un amore non corrisposto. Non amo molto questo cantante ma la canzone prende il pieno il tema dell’amore non ricambiato appena argomentato:

T'innamorerai forse non di me, starai ferma lì e succederà da sé. Della libertà, degli amici tuoi
te ne fregherai, quando t'innamorerai, vedrai. Sarà bello da guardare come un poster di James Dean, sarà dolce la paura sganciandosi i blu jeans, sarà grande come il mare sarà forte come un Dio, sarà il primo vero amore quello che non sono io! T'innamorerai di un bastardo che ti dirà bugie per portarti via da me e chi ti difenderà dal buio della notte, da questa vita che non dà quel che promette? T'innamorerai, certo non di me, in profondità che non sai di avere in te. Sarai sola contro tutti perché io non ci sarò quando piangi, lavi i piatti e la vita dice no. Un ritardo di sei giorni, che non sai se dirlo a lui.. avrai voglia di pensarmi tu che adesso non mi vuoi. T'innamorerai (di me), ma non sarò io (con te), t'innamorerai quando sarà tardi ormai e il cielo piangerà, gli mancherà una stella, vai con la tua felicità, sei troppo bella. T'innamorerai non di me ma t'innamorerai,t'innamorerai t'innamorerai..

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email