Ominide 150 punti

A 15 anni è giusto uscire la sera?

Questo è Classico argomento di discussioni tra figli e genitori; un “Dai mamma, ti prego..!” un “Non se ne parla neanche..!” un “Ma si dai.. può andare..!!Ma alle 10 e 30 ti voglio a casa..!”.. In realtà quali sono le argomentazioni che un figlio può presentare ai propri genitori perché gli consentano di uscire? Beh.. A 15 anni siamo nei primi anni dell’adolescenza, un periodo molto complicato per noi ragazzi, ma credo anche il più bello. O almeno, così dovrebbe essere. Ciascuno di noi trascorre le proprie giornate, quasi tutte per la verità, allo stesso modo, tranne il sabato, giorno sacro per molti ragazzi della nostra età, e la domenica. Ci svegliamo la mattina presto, trascorriamo seduti sul nostro banco le prime cinque ore della giornata, torniamo a casa, pranziamo e studiamo per il giorno successivo. Chi pratichi qualche sport ha modo di sfogarsi durante le ore di allenamento. Dopo cena, a condizione che non si debba ancora studiare, ci si rimboccano le coperte prima di cadere in un sonno profondo. E tutto questo fino al venerdì sera. Che monotonia, direte! Ma può essere così monotona la vita di un adolescente? No! Ecco qual è la risposta, no! Non esiste solo la scuola ed è per questo che il sabato è considerato il giorno sacro. La domenica non si va a scuola, anche se alla fine dobbiamo lo stesso studiare per il lunedì. E poi anche noi abbiamo bisogno di un po’ di tregua nello studio, almeno per 2 ore a settimana.. Eh!! Dunque, il sabato è sacro! E il sabato cosa si fa? Ovvio, si esce con gli amici! Talvolta il pomeriggio, più frequentemente la sera. Ma perché proprio la sera direte voi!? Il punto è questo: ora abbiamo 15 anni, e abbiamo tutta la vita davanti, grandi soddisfazioni, grandi problemi e grandi responsabilità. Più cresciamo e più le responsabilità aumentano. Se rimaniamo chiusi in casa e quella volta che usciamo il massimo che possiamo fare è di allungare la nostra gamba di un metro fuori dalla porta di casa, come possiamo conoscere quello che c’è fuori? Come possiamo crescere? Come possiamo cominciare a essere responsabili di noi stessi se non ci viene data l’opportunità di conoscere il mondo fuori dalle nostre quattro mura familiari? La vita fuori ci nasconde un sacco di sorprese, che possono essere belle e brutte, ma la vita è fatta per questo, per essere vissuta al massimo, per trarne le cose buone e le cose brutte, per imparare dagli errori che si commettono. Altrimenti cosa accadrà quando saremo maggiorenni e ci ritroveremo ad affrontare tutto da soli, senza di voi, completamente ignari della vita che c’è intorno a noi? Ci troveremo di fronte a situazioni che non sapremo come gestire, perché mai potute gestire. Dateci questa opportunità di scoprire il mondo pian piano. È per questo che noi dobbiamo uscire la sera. E poi vi ricordo che non siamo più negli anni '60 o '70 signori.. siamo nel 2000!! Ovviamente per ogni età c’è un orario di rientro a casa.. ma questa è un'altra storia.

Registrati via email