Ominide 50 punti

I SOLAI

Sin dai tempi antichi i solai hanno sempre dato problemi.
Nell'epoca antica non c'erano materiali che garantivano la giusta flessibilità del solaio.
Il legno:il legno è stato un pò abbandonato e poi è stato ripreso con la scoperta del legno lamellare(un tipo di legno molto più resistente in grado di coprire spazi sino a 80m).
Il legno,paragonato all'acciao è molto scarso,ma se lo rapportiamo al rapporto peso-resistenza,è anche migliore dell'acciao.
Ma cos'è un solaio?
Un solaio è quell'elemento edilizio che forma una struttura orizzontale in corrispondenza dei vari piani dell'edificio.
Le sue caratteristice fondamentali sono le seguenti:
Ha un intradosso PIANO.
Rispetto le volte i solaio godono di alcuni vantaggi:
-Riduzione del peso proprio,grazie all'eliminazione dei tipici elementi riempienti che si usano nelle volte.
-Semplicità di costruire pavimenti,perchè poggiano su un piano.
-Minori vincoli per il posizionamento dei muri di spina(muri divisori,interni).

TIPOLOGIA DEI SOLAI

I solai possono essere:
-In legno
-In acciaio e laterizi
-In calcestruzzo armato
-In lamiera gracata
-A pannelli per sistemi di prefabbricazione.


I solai in legno sono di costruzione semplice e rapida,e gli elementi che lo costituiscono sono in grado di resistere i carichi,fino ad una luce(distanza)di 3-4m.
Oggi ,i solai in legno non vengono quasi più usati,e se vengono usati,si utilizzano nel restauro di vecchi edifici.
I solai semplici:sono costituiti da una serie di travetti disposti parallelamente con un interasse che va dai 50 ai 100cm;ai quali è sovrapposto un assito di tavole che va da 3 ai 6cm(di spessore).
Solai composti:abbiam detto prima che coi comuni solai in legno si possono creare luci non maggiori ai 4 m.Con i solai composti,si possono fare anche luci più grandi:disponendo travi,dette TRAVI PRINCIPALI,con interassi minori di 4m che costituiscono l'appoggio per i travetti.
Solaio alla francese:Detto anche alla veneziana,è costituito da travetti a interasse di 25cm con l'assito disposto LONGITUDINALMENTE in modo da evitare incovenienti degli antichi solai in legno,cioè la caduta di polvere dagli interstizi.
E importante ricordare che le sezioni delle travi e dei travetti deve avere una certa proporzione,cioè,la base è 5,è l'altezza 7.
Per esempio se costruisco una trave di base 10,l'altezza deve essere 14(cm).
L'appoggio sulle murature:l'appoggio delle travi sulle murature viene realizzato tramite un dormiente che ha la funzione di ripartire

il carico su tutta la superficie del muro.
L'estremità delle travi erano munite da delle staffe di ferro,che avevano una funzione di ancoraggio,queste staffe,si chiamano:bulzoni.
L'assito dei solai(in legno)costituisce la base dove poggia il sottofondo per il pavimento,con eventuali strati di isolanti termo-acustici.
L'intradosso del solaio in legno:L'intradosso del solaio in legno può essere lasciato anche a vista se si vuole.
In passato i soffitti venivano fatti molto più alti e molto riccamente decorati.

Verso la seconda metà dell'ottocento,ci fu un notevole sviluppo di acciaio che permise di sostituire il legno.
I travetti in legno furono sostituiti dai PROFILATI IN ACCIAIO,chiamati putrelle.
Molto resistenti a flessione.
Solai con profilati di acciaio e voltine di mattoni:disposti a UNA TESTA oppure meno comunemente in foglio.
I profilati erano in genere posti in opera con interasse di 80-100cm.Mentre la MONTA dell'arco delle voltine era compresa tra 1/15 e 1/20 dell'interasse.
Solai di profilati e volterrane:Solai costituiti all'estremità detti copriferro sui quali poggiavano tre elementi intermedi detti volterrane capaci di sostenersi per contrasto una sull'altra.
Le volterranee non sono altro che blocchi di mattoni.
Il copriferro aveva lo scopo di realizzare:
-Continuità
-E agevolare l'intonacatura.
Solai con volterrane o con tavelloni:Questi son stati possibili realizzarli grazie all'introduzione della tecnica dell'ESTRUSIONE che ha permesso di modellare i mattoni con forme particolari.
Solai di profilati e tavelloni:Questi solai erano costituiti da tevelloni collocato su dei laterizi (copriferro)che ne consentivano l'appoggio su profilati,disposti a interasse che va da 80 a 100 cm.

Tavellina:funzione di controsoffitto,e portaintonaco.
L'appoggio sulle murature:L'appoggio sulle murature è molto più semplice,perchè alle estremità vengono inserite apposite staffe di ferro,collegate a un bulzone con tondi di ancoraggio,inglobati nel getto di un cordolo di calcestruzzo perimetrale.

I solai di calcestruzzo armato sono molto resistenti e efficaci.
Il cemento armato permette di realizzare solai in grado di coprire grandi luci e di resistere molto bene ai carichi.
E' perfetto per gli edifici situati in zona sismica.
Si possono avere solai:
-In solette piena(o solaio in getto pieno)
-Solai misti di calcestruzzo armato e calcestruzzo armato PRECOMPRESSO con blocchi di laterizio o/e di altri materiali,inerti(sabbia,ghiaia,pietritti).

VARIE TERMINOLOGIE:

-Cordolo:elemento di calcestruzzo armato che costituisce l'appoggio per il solaioe ha la funzione di distribuire uniformemente i carichi su di una murature
-Trave:elemento strutturale di calcestruzzo armato,che sorregge i solai e ha la funzione di trasmettere i carichi ai pilastri.
.Corea:cordolo,che ha la stessa larghezza del muro(30) mentre l'altezza è la metà(15).

Registrati via email