Ominide 2387 punti

Il legno ricomposto è formato da elementi di scarto e può essere e permette l'eliminazione dei difetti:
• compensato: formato da 3 strati di pochi mm (2) essiccati, incollati e pressati; ciò permette di avere diverse tessiture ed elimino il problema dell'anisotropia. Gli strati sono ricavati dai tronchi con sfogliatura rotatoria
• multistrato: formato da più di 3 strati
• paniforte: sono listelli in legno tenuti insieme da fogli esterni incollati --> usati per rivestimenti, soffittature, pareti divisorie e arredamento
• pennelli in fibre: (alta/media densità) hanno fibre in legno di cellulosa e la produzione avviene a umido legando le fibre con additivi --> usate per controsoffittature, pareti preintonacate, pareti isolate e isolamento acustico a pavimento
• truciolari: viene frantumato e agglomerato a caldo e a pressione con resine sintetiche --> usati per rivestimenti, finiture o casseforme per il calcestruzzo quando serve una superficie liscia

• oriented strand board (OSB): sono pannelli con scaglie di legno in fibre di conifera (solitamente abete) e resine orientate in direzioni diverse e hanno alta densità e vario spessore (0,6 - 4 cm) --> per solai e chiusure verticali
Le connessioni possono essere a incastro (poco usati nelle costruzioni perchè richiedono un lungo lavoro di manodopera) o con elementi metallici (ha bisogno di accortezze perchè devono assicurare la trasmissione delle forze; Il sistema più usato è quello con chiodi di acciaio extradolce collocati in modo diffuso)

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email