La perizia:

La perizia è la consulenza di un professionista al quale si richiede di rispondere al quesito di stima.
Questo serve generalmente a risolvere i conflitti, sorti tra due o più individui.
Se la conflittualità è solo tendenziale può essere ricomposta in via bonaria con un libero accordo tra le parti. il compito del perito è sostanzialmente quello di fornire il supporto tecnico-estimativo alla base dell'accordo, che può essere poi perfezionato in sede legale con un notaio.
Se invece la conflittualità è esasperata la sua ricomposizione avviene in sede giudiziaria nel corso del processo civile (o l'arbitrato, accordo preventivo delle parti sulla modalità di gestione di eventuali controversie future).
Le perizie, possono essere chieste anche in ambito non conflittuale, lo scopo è quello di determinare il valore per gli scopi definiti dal committente. Queste stime possono essere richieste per esempio, dalle banche per l'erogazione di mutui ipotecari, dal giudice per stabilire il prezzo degli immobili all'asta in seguito al fallimento, per fini fiscali e catastali.

La relazione:
il perito dovrà, dopo aver individuato l'aspetto economico, sviluppare il procedimento; analizzando i rapporti legali ed economici esistenti tra persone e cose, rilevare dati di fatto e ipotetici; elaborarli e infine stendere la relazione, che può essere utilizzata dal committente e servire quindi ai fini pratici per cui era stata richiesta.

Registrati via email