blakman di blakman
VIP 9176 punti

Il paleolitico riassunto


Dopo la grande esplosione che diede origine all'universo 20 miliardi di anni fa,altri 15 ne furono necessari perché si fermasse la terra,e altri ancora perché si generasse la vita.A sua volta,la storia umana rappresenta meno di un millesimo dell'intero sviluppo del mondo vivente. I cambiamenti ambientali provocarono una graduale evoluzione degli esseri viventi,grazie alla selezione naturale che consentiva la sopravvivenza e la riproduzione solo degli individui più adattati. Cosi a partire da un unico organismo primordiale si sviluppò nel corso di miliardi di anni un'enorme varietà di specie differenti. Un mutamento climatico intervenuto in Africa orientale e meridionale costrinse un gruppo di primati ad adattarsi all'ambiente della savana:si svilupparono cosi la stazione eretta e le mani che,consentendo una relazikne più complessa e articolata con l'ambiente circostante,favorirono lo sviluppo del cervello e dell'intelligenza. Gli uomini costruirono veri e propri strumenti,dimostrando una capacità di progettazione e di modificazione volontaria dell'ambiente che nessun altro essere vivente aveva mai posseduto fino a quel momento.
Nel corso di alcuni milioni di anni, a partire da forme simili alle attuali grande scimmie, si vennero gradualmente sviluppando le caratteristiche anatomiche tipiche dell'uomo:la stazione eretta,la mano con il pollice opponibile alle altre dita,il cranio voluminoso e la riduzione della dimensione dei canini e della prominenza del viso. Con lo sviluppo dell'intelligenza, l'ulteriore evoluzione dell'uomo sarà sempre di più di tipo culturale. Gli strumenti di pietra ci testimoniano un continuo progresso verso forme sempre più raffinate. L'uomo infatti fu in grado di migliorare le proprie condizioni di vita anche imparando ad usare il fuoco e a costruire ripari contro le intemperie. L'economia del paleolitico si fondava sulla caccia e sulla raccolta di vegetali,nelle quali si specializzarono rispettivamente gli uomini e le donne. I primi gruppi umani , organizzati in clan,vagabondavano nella zona che circondava un insediamento più o meno stabile. L'evoluzione culturale portò anche allo sviluppo di credenze che si possono ricostruire grazie alle sepolture ,alle testimonianze di pratiche rituali e alle prime forme di arte. Quest'ultima pare più legata alla magia e alla religione che non all'idea del bello in senso moderno. Si può così supporre credenze relative alla sopravvivenza dopo la morte e alla possibilità di propiziare la caccia e la fertilità delle comunità umane e della natura. Esistono anche varie fasi del paleolitico, come il Paleolitico superiore, il Paleolitico Medio e il Paleolitico inferiore.
Hai bisogno di aiuto in Preistoria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email